Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Filippo e Federico, tuffi in Sardegna
NEWS

Gori, Cutolo e Foglia servono il tris alla Pergolettese: prima vittoria dell'anno per l'Arezzo

Era necessario vincere e l'Arezzo non ha sofferto più di tanto per avere ragione di una Pergolettese apparsa davvere poca cosa. Amaranto già in vataggio di due gol all'intervallo grazie alla premiata ditta Gori-Cutolo. Nella ripresa una splendida punizione di Foglia chiude i conti. Domenica trasferta a Gorgonzola contro l'Albinoleffe: si riapre la caccia al primo successo esterno stagionale



Obbligato a vincere dopo un inizio di anno non certo positivo, l’Arezzo riceve la Pergolettese per la quarta giornata del girone di ritorno. Mister Di Donato cambia qualcosa nell’undici titolare: in difesa fuori Borghini, reduce da una cattiva prestazione a Lecco, e dentro Baldan che affianca il confermato Ceccarelli. Nel quartetto offensivo invece sulla corsia di destra trova una maglia da titolare Piu a scapito di Belloni che si accomoda così in panchina.

Parte bene l’Arezzo: al 3’ Caso trova a sinistra la sovrapposizione di Corrado che crossa rasoterra trovando Cutolo, la cui conclusione da centro area è rimpallata in angolo, quindi al 5’ lo stesso Caso penetra dalla sinistra ma preferisce la conclusione invece che l’assist e Ghidotti neutralizza. Al 15’ nella prima sortita offensiva la Pergolettese va vicinissima al vantaggio con Bortoluz che devia a colpo sicuro un cross dalla sinistra ma Pissardo manda in angolo con un balzo prodigioso. Gli ospiti prendono coraggio ed al 23’ Panatti con un calcio di punizione da 30 metri mette i brividi a Pissardo che vede la palla uscire alla sua destra non di molto. Fase centrale del primo tempo con gli amaranto che non trovano il varco giusto, con gli attaccanti ingabbiati nella morsa difensiva gialloblù. L’Arezzo quindi deve sfruttare i calci da fermo ed  al 27’ su angolo di Cutolo Gori spizza di testa con la palla che esce di un soffio alla destra di Ghidotti. Al 31’ però è Cutolo a trovare il varco giusto mettendo con una pregevole verticalizzazione Gori davanti alla porta; il centravanti è abile a trafiggere Ghidotti con un preciso rasoterra per il vantaggio amaranto. Nemmeno il tempo di riorganizzare le idee che la Pergolettese va sotto di due. Il contropiede sull’asse Caso-Cutolo è micidiale ed il capitano appena dentro l’area tira trovando una deviazione di un difensore con la palla che si insacca sotto la traversa. Al 43’ il tris sembra cosa fatta con Cutolo che approfitta di un errato disimpegno dei lombardi e a tu per tu con Ghidotti si fa ipnotizzare dal portiere che ne neutralizza la conclusione: l’Arezzo va così al riposo con il doppio vantaggio. Nella ripresa la Pergolettese prova a spostare qualche metro avanti il proprio baricentro ma inevitabilmente si espone alle ripartenze amaranto. Al 52’ un bel contropiede condotto da Piu trova Cutolo che si fa murare dalla difesa, stessa sorte qualche secondo dopo per Gori. Al 59’ primi cambi della gara: la Pergolettesa ne cambia tre in un colpo mentre Di Donato toglie Corrado e Piu inserendo Sereni e Belloni. Al 22’ Caso si procura una punizione dal limite, leggermente spostata sulla destra. Si incarica della battuta Foglia che disegna una parabola imprendibile per Ghidotti per il terzo gol amaranto. Sul 3 a 0 altri due cambi per Di Donato: dentro Borghini e Picchi fuori Luciani e Caso con gli amaranto che si dispongono con una sorta di 4-3-3 con Cutolo e Belloni larghi a supporto di Gori. Con la partita ormai in ghiaccio al 74’ fuori anche capitan Cutolo, giunto a 11 reti stagionali, e dentro Rolando. La partita in pratica finisce qui, la Pergolettese dimostra tutti i suoi limiti offensivi e non riesce ad impensierire mai Pissardo.

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. I tre punti riportano un po’ di sereno nell’ambiente amaranto: domenica Arezzo di scena a Gorgonzola contro l’Albinoleffe andando di nuovo alla caccia della prima vittoria esterna stagionale

 

Stadio “Città di Arezzo” – ore 15

 

AREZZO (4-4-2): 1 Pissardo; 16 Luciani (dal 23’ st 5 Borghini), 13 Ceccarelli, 27 Baldan, 19 Corrado (dal 14’ st 3 Sereni); 14 Piu (dal 14’ st 7 Belloni), 8 Foglia, 29 Tassi, 20 Caso (dal 23’ st 6 Picchi); 10 Cutolo (dal 29’ st 23 Rolando), 18 Gori

A disposizione: 22 Daga, 2 Mosti, 4 Mosti, 9 Mesina, 11 Zini, 21 Benucci,  30 Cheddira

Allenatore: Daniele Di Donato

Indisponibili: Volpicelli, Dell'Agnello

Diffidati: Luciani, Caso, Volpicelli

 

PERGOLETTESE (4-2-3-1):1 Ghidotti; 2 Fanti, 13 Lucenti, 14 Bakayoko, 3 Villa; 6 Panatti, 32 Agnelli; 35 Duca, 10 Franchi, 21 Morello; 26 Bortoluz

A disposizione: 22 Romboli, 8 Manzoni, 9 Malcore, 17 Russo, 20 Ferrari, 23 Canessa, 25 Girgi, 30 Brero

Allenatori: Fiorenzo Albertini - Gianni Piacentini

 

ARBITRO: Luca Zucchetti di Foligno (Mirco Carpi Melchiorre di Orvieto - Andrea Cravotta di Città di Castello)

NOTE: spettatori 1000 circa. Ammoniti: Fanti 35’ pt, Caso 39’ pt, Sereni 37’ st´╗┐

RETI: Gori 31’ pt, Cutolo 34’ pt; Foglia 22’ st

 

scritto da: Simone Trippi, 26/01/2020





Arezzo-Pergolettese 3-0, intervista a Daniele Di Donato

Arezzo-Pergolettese 3-0
comments powered by Disqus