Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Paolo a Ibrox Park - Glasgow
NEWS

Nolan che se ne va, Antonini che arriva, Cutolo stangato. Amaranto in emergenza a Busto

L'Arezzo sta tesserando il 22enne italo brasiliano, fermo da tempo, dopo aver ceduto il classe '99 irlandese, allenato e già inserito nello spogliatoio. L'augurio è che il cambio giovi a Di Donato, costretto a preparare la partita in casa della Pro Patria con le assenze di Baldan, Luciani, Picchi, Volpicelli e soprattutto del capitano, infortunato e fermato dal giudice per due turni



Il presidente La Cava ed il D.G. Pieroni

Era il reparto in cui più degli altri serviva un ritocco. La fine del mercato non l’aveva portato, anzi numericamente la difesa amaranto aveva perso un pezzo, Ryan Nolan passato in prestito nelle ultime ore della sessione al Giana Erminio. Il centrale irlandese classe ’99, sbandierato al suo arrivo come acquisto di lusso, era stato molto presto messo ai margini dei titolari da mister Di Donato. Le sue prove non avevano convinto anche se aveva l’attenuante di essere stato gettato nella mischia nel periodo peggiore dell’Arezzo.

Il caso ha voluto che immediatamente, a causa delle contemporanee squalifiche di Baldan e Luciani, la coperta là dietro sia subito diventata troppo corta, così la società è corsa ai ripari avviando in fretta e furia l'iter per il tesseramento del centrale brasiliano Matias Antonini, classe ’98 e anche lui, ironia della sorte, con un passato nella giovanili dell’Inter. Solo il tempo ci dirà se il cambio abbia giovato alla causa amaranto, per il momento ci limitiamo a registrare questo movimento. Pensiamo però di non offendere nessuno se ci permettiamo di dire che forse era meglio tenere Nolan, già integrato nel gruppo e con quattro mesi già vissuti agli ordini di Di Donato, piuttosto che affidarsi ad un giocatore fermo da tempo e che avrà bisogno di un naturale periodo di ambientamento. Così però è stato deciso e l’unica speranza è che la dirigenza amaranto abbia visto più lungo di noi.

Oggi intanto ci saranno gli esami strumentali che sentenzieranno quanto dovrà stare fermo Nello Cutolo, dopo il problema al polpaccio accusato all’inizio della ripresa del match contro il Como. Il capitano sarà sicuramente assente nella doppia trasferta che attende l’Arezzo nei prossimi quindici giorni, visto che occhi e orecchie sopraffini di qualche ispettore federale lo hanno colto in un  “comportamento gravemente offensivo e provocatorio nei confronti di un tesserato della squadra avversaria” con conseguente stop di due turni da parte del giudice sportivo. Un turno di squalifica lo hanno rimediato pure Baldan e Luciani per cumulo di cartellini gialli.

A queste tre assenze forzate si aggiungono gli infortunati: agli storici Dell’Agnello e Volpicelli va a fare compagnia Picchi che ha accusato alla vigilia della gara di domenica scorsa un fastidio muscolare; si sospetta uno stiramento con conseguente assenza di qualche settimana. Anche a centrocampo quindi è emergenza con Fabio Foglia, Tassi e Benucci unici arruolabili per Busto Arsizio visto che il nuovo acquisto di gennaio Michele Foglia sarà molto probabilmente dirottato nel ruolo di vice Luciani, a meno che Di Donato non lanci subito nella mischia il neo-amaranto Antonini a fianco di Ceccarelli con Borghini spostato a destra. Molte assenze quindi domenica e ci sarà tanto da lavorare per Di Donato alla ricerca della migliore soluzione per portare via punti dallo “Speroni” di Busto.

Intanto è al lavoro anche la società per sistemare le scadenze federali da saldare entro il 15 del mese. Il presidente Giorgio La Cava ha dichiarato che farà la propria parte e non abbiamo motivi per non credergli. Passata questa verifica, la prossima scadenza sarà fra un mese esatto e ci saranno altri soldi da tirare fuori. Nel frattempo l’ipotetica trattativa per la cessione vive una fase di stallo. Se è tramontata o ha ancora margini di successo solo il futuro ce lo saprà dire, certo è che una svolta, che sia passaggio di consegne o programmazione, sembra ogni giorno sempr più necessaria.

 

scritto da: Simone Trippi, 12/02/2020





Arezzo, vicino l'acquisto del brasiliano Antonini

comments powered by Disqus