Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 36a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Ravennasab17.30Perugia
Gubbiodom15Mantova
Legnagodom15Arezzo
Matelicadom15Fano
V. Veronadom15Samb
Feralpi Salòdom17.30Carpi
Modenadom17.30Padova
Cesenadom20.30Imolese
Vis Pesarodom20.30Fermana
Triestinalun21Sud Tirol
MONDO AMARANTO
Davide a Naama Bay - Egitto
NEWS

E' arrivata finalmente la prima vittoria esterna. E la classifica ora torna a farsi interessante

Dopo oltre nove mesi l'Arezzo riassapora il gusto del successo fuori casa e accorcia notevolmente le distanze dalle squadre che la precedono. Quella di Busto Arsizio è una vittoria pesantissima, ottenuta oltretutto in una situazione di vera emergenza, con la rosa falcidiata da squalifiche ed infortuni. Domenica a Monza la prova del nove, poi gran derby infrasettimanale contro il Siena dell'ex Dal Canto



L'esultanza di tutta la panchina al termine di Pro Patria-Arezzo

Nove lunghi mesi dall’ultimo successo esterno. Tanto è passato dall’ultima giornata dello scorso campionato con l’Arezzo che espugnando Pistoia si guadagnava l’accesso ai play-off da una posizione privilegiata. In mezzo ci sono state ben dodici partite, che avevano fruttato alla causa solo nove pareggi. Qualche volta il successo era sfuggito in maniera beffarda, basti pensare al pareggio di Guidone nel derby di andata di Siena arrivato ben oltre il novantesimo. Quello della vittoria fuori casa era ormai una sorta di tabù che sembrava impossibile da sfatare. Ed invece, proprio nella giornata in cui l’Arezzo era in piena emergenza dovendo rinunciare a otto giocatori fra squalifiche ed infortuni la maledizione si è infranta. I tre punti a firma Belloni sono pesantissimi anche e soprattutto in ottica classifica. L’Arezzo si è scrollata di dosso la compagnia del gruppone che dall’inizio del campionato vive a cavallo degli ultimi posti disponibili per i play-off. Ora la classifica comincia a farsi interessante: in attesa del posticipo di stasera fra Carrarese e Renate il quinto posto, occupato proprio dal Siena è distante solo tre punti. Tutt’altra prospettiva quindi rispetto a qualche settimana fa. La prova del nove è subito dietro l’angolo: l’Arezzo sabato è attesa da un altro impegno esterno e sarà una gara durissima in casa della capolista Monza. Gli amaranto troveranno un avversario arrabbiato che vorrà mettersi subito alle spalle la sconfitta interna rimediata ieri per mano della Juventus U23. Uscire imbattuti dal Brianteo avrebbe sicuramente il sapore della svolta definitiva e aprirebbe scenari solo poche settimane fa impensabili. La prossima settimana infatti ci sarà il turno infrasettimanale con l’Arezzo che ospiterà al Comunale il Siena dell’ex Dal Canto. Ecco, dopo quella partita forse potremmo dire con qualche certezza in più di che panni si veste questa squadra. Come possiamo vedere si entra quindi nel periodo cruciale del torneo. Sarebbe importantissimo farlo recuperando almeno qualcuno degli infortunati. Pensiamo in primis a Gori, fondamentale terminale di attacco della squadra anche se nella partita di ieri il neo-amaranto Gioè ha destato un’ottima impressione dimostrando di poter essere assai utile nei prossimi mesi. Torna quindi un po’ di fiducia dalle parti del Comunale: è proprio vero che il calcio è strano e ti permette di cambiare umore nel breve volgere di novanta minuti.

 

scritto da: Simone Trippi, 17/02/2020





Pro Patria-Arezzo 0-1, la sintesi della partita

Pro Patria-Arezzo 0-1
comments powered by Disqus