Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - 34a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzo31Flaminia
Foligno21Unipomezia
Gavorrano71Trestina
Montespaccato11Rieti
Poggibonsi22Cascina
Pro Livorno04Pianese
San Donato10Cannara
Sangiovannese20Badesse
Tiferno22Scandicci
MONDO AMARANTO
Beatrice ed Elisa tifose fashion
NEWS

Arezzo, che bella sensazione. Colpo esterno con la difesa a tre: Di Donato ha un'arma in più

L'ultimo successo fuori casa in campionato risaliva al 4 maggio 2019 (3-0 a Pistoia). A Busto la squadra ha saputo trasformare l'emergenza in opportunità e Belloni ha messo la firma su tre punti che rilanciano gli amaranto in chiave play-off. L'assetto difensivo, modificato a causa delle assenze, ha superato l'esame e potrebbe essere riproposto anche a Monza



Niccolò Belloni, autore del gol partita a Busto Arsizio

Una sensazione così, in campionato, mancava addirittura da nove mesi. L’Arezzo torna ad assaporare il dolce gusto della vittoria fuori casa. L’ultima volta era successo il 4 maggio 2019. In un colpo solo infranto il tabù trasferta e mandato alle dirette concorrenti un segnale forte nella corsa playoff.

Più forte delle assenze la squadra di Di Donato che a Busto Arsizio ha vinto prima di tutto con la compattezza del gruppo. Ha trasformato l’emergenza in opportunità interpretando la gara con la giusta concentrazione e la necessaria spavalderia per prendersi un successo che può pesare molto in senso positivo nella testa dei giocatori.

L’ha decisa Belloni, che ha trascinato i compagni nel giorno in cui mancavano sia Cutolo che Gori. Non proprio un dettaglio. Il numero 7 ha colpi e qualità per spaccare le partite. Se trova continuità, può essere il valore aggiunto da qui alla fine.

Il suo alter ego sulla corsia opposta, Caso, è stato croce (le due occasioni fallite) e delizia (l’assist per il gol).

Buona la partita di Gioè chiamato alla prima da titolare e con la pressione di non far rimpiangere la miglior coppia realizzativa del torneo. Non ha segnato, ma ha impegnato la difesa. Novanta minuti incoraggianti.

Era un inedito il reparto arretrato con il rientro di Borghini e Sereni adattato a braccetto di sinistra. Le cosiddette seconde linee non hanno fatto rimpiangere i titolari (Luciani e Baldan).  Nota di merito per Pissardo, sempre pronto a mettere una pezza quando serviva. E così la difesa a 3 da esperimento emergenziale, potrebbe anche essere riproposta nell’anticipo di Monza.

La capolista rappresenta un’immediata riprova per gli amaranto. Per capire se il blitz di Busto è davvero una scintilla e rappresenta quel definitivo salto di qualità che può far svoltare una stagione.

 

scritto da: Andrea Lorentini, 18/02/2020





Pro Patria-Arezzo 0-1
comments powered by Disqus