Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
la squadra di calcio a 5 del camping Le Ginestre
NEWS

Riprendere i campionati a Maggio: è questo l'auspicio della Lega per terminare la stagione

In attesa del consiglio di Lega che si terrà in questo fine settimana e del pronunciamento del Governo in merito al protrarsi dei decreti in vigore sulle limitazioni alle varie attività, il mondo del calcio sta studiando i possibili scenari per tentare di finire i vari campionati. L'idea che sta prendendo sempre più corpo è quella di provare a riprendere l'attività agonistica nel mese di Maggio, magari cambiando i format dei tornei



Nel prossimo fine settimana scadono i decreti governativi che hanno messo l’Italia in lockdown. Si va verso una proroga degli stessi ma trapela anche un certo ottimismo su qualche allentamento delle drastiche misure che potrebbe essere effettuato nella settimana dopo Pasqua. Anche il calcio aspetta con ansia le decisioni del governo per cercare di trovare soluzioni adeguate per poter concludere i propri campionati. Intervenuto ai microfoni di Radio Cusano Campus, il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha ribadito ancora una volta la posizione del mondo del calcio in merito alla chiusura della stagione: "La priorità è terminare i campionati entro l'estate, senza compromettere la stagione 2020/21. Non ci possiamo permettere un'estate piena di contenziosi sul profilo procedurale e legale. Il ministro Spadafora ha detto che proporrà il blocco delle attività fino a fine aprile, allenamenti compresi, aspetterei la decisione del Consiglio dei Ministri. I nostri campionati non riprenderanno sicuramente fino a maggio, questo scenario lo avevamo già ipotizzato". 

L’intenzione quindi è sicuramente quella di portare in fondo, in una maniera o nell’altra, tutti i tornei professionistici. Potrebbero cambiare i format dei campionati, con la serie C che per esempio sta valutando modifiche sostanziali alla formula dei play-off che al momento prevede la partecipazione di ben 28 formazioni. Non terminare la stagione aprirebbe infatti scenari difficilmente ipotizzabili sia dal punto di vista tecnico che regolamentare, senza contare il fatto che molte società potrebbero chiudere baracca a causa dei costi che diventerebbe insostenibili senza attività agonistica. A questo proposito sul tavolo della Lega-Pro torna d’attualità la riforma del campionato: sostenere 60 società professionistiche se era difficile fino ad oggi potrebbe essere impossibile nel futuro. Gravina a tal proposito è stata abbastanza chiaro: "Bisogna tornare a un'eccellenza di C di 20 squadre e poi 40 in una serie semi-professionistica. Ghirelli già conosce questa proposta ed è favorevole, dipende dalle società".

Ecco così che il calcio post covid-19 potrebbe essere assai diverso dal precedente. Nei prossimi giorni ne sapremo certamente di più.

 

scritto da: Redazione, 30/03/2020





comments powered by Disqus