Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana10Bari
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Paolo a Ibrox Park - Glasgow
NEWS

Nei play-off impresa della Juventus U23 che in 10 elimina il quotato Padova di Mandorlini

Nel primo turno nazionale degli spareggi per la serie B sono due le squadre che sovvertono il fattore campo: Novara e Ternana fanno il colpo esterno ed eliminano rispettivamente Renate e Monopoli. La Juve di Pecchia si candida al ruolo di mina vagante facendo fuori il Padova, considerata una delle favorite per la promozione. Avanti anche Carpi e Potenza. Nel prossimo turno spazio a Carrarese, Reggio Audace e Bari, seconde classificate nella regular season



Fabio Pecchia, allenatore della Juventus under 23

Mentre ad Arezzo si aspetta di capire cosa prospetta il futuro, i play-off vanno avanti.

Nel primo turno dei play-off nazionali Novara corsaro al Città di Meda contro il Renate (1-2). La squadra di Banchieri passa il turno grazie ad una doppietta Gonzalez intramezzata dal pari di Guglielmotti. Piemontesi in vantaggio al 24° minuto quando l’argentino ex Siena e Palermo, sfruttando un intervento a vuoto di Possenti, punta la porta avversaria e dai 20 metri non lascia scampo a Satalino. Pareggio dei brianzoli nato da una percussione a sinistra di Anghileri, il suo cross viene respinto a terra da Lanni, con Guglielmotti , il più lesto ad avventarsi sulla respinta, che di destro scaraventa la palla in rete. Al minuto 58 la rete che decide la partita e la qualificazione figlia di un azione decisamente confusa: errore di Ranieri in disimpegno, Possenti si scontra con un compagno, ne approfitta Cisco che pesca Gonzalez in area, il 19 degli azzurri non si fa pregare, spedendo la palla all'angolino. Il Novara prova a chiuderla, prima con Cassandro e poi con Cisco e non basta ai nerazzurri il forcing finale per arrivare al gol che avrebbe regalato ai ragazzi di Diana la qualificazione.

Dopo la Coppa, la Juve Under 23 continua la propria marcia battendo per 2-0 il Padova di Pelagatti (assente ieri sera) e Buglio. Dopo un primo tempo di studio dove i patavini si erano fatti preferire ad inizio ripresa la Juve resta in 10 per l’espulsione di Fagioli a causa di un doppio giallo. Pecchia rinuncia così a Brunori inserendo Portanova e dopo pochi minuti i bianconeri si portano in vantaggio con Zanimacchia che sugli sviluppi di una punizione laterale, calcia verso la porta, scavalcando la barriera e trovando l’estremo Minelli impreparato. Il Padova a questo punto si riversa in avanti e viene punito in contropiede.  Micidiale ripartenza dei padroni di casa condotta da Rafia, che apre per Frabotta, il quale dal limite fa secco nuovamente Minelli (anche in questa occasione non particolarmente reattivo) con un destro sul primo palo. Nel finale espulso Pecchia per proteste.

A Carpi pirotecnico 2-2 tra gli emiliani (che passano il turno per la miglior classifica) e l’Alessandria di Gregucci. I biancorossi di Riolfo si portano in vantaggio al termine della prima frazione grazie ad una brillante azione offensiva. Giocata in profondità di Jelenic per Biasci che, da distanza ravvicinata, lascia partire una conclusione potente che non dà scampo a Valentini. Ad inizio ripresa in 4 minuti l’Alessandria ribalta la partita grazie ad una doppietta di Eusepi. Realizzazioni arrivate entrambe su rigore (sul primo uscita errata dell’estremo Nobile, che colpisce in pieno Arrighini, il secondo per fallo di Sarzi Puttini su Suljic). A questo punto Carpi a testa bassa in avanti che trova il pari a venti minuti dalla fine col solito Biasci, abile e fortunato a fruttare un errore clamoroso del portiere dei grigi Valentini che, mal posizionato, non riesce a vincere un duello aereo con Cianci lasciando la porta spalancata per l'ex Carrarese, che non può far altro che mettere di testa la palla in rete. Vani gli ultimi assalti dei grigi, Carpi al turno successivo.

Si ferma la scalata verso la Serie B della Triestina, che si è dovuta arrendere al Potenza (1-0), che adesso sogna la promozione in cadetteria che manca da oltre cinquant'anni. Dopo un primo tempo dove i lucani padroni di casa avevano gestito bene la partita, nella seconda frazione di gioco gli alabardati di Gautieri avrebbero meritato l’intera posta in palio grazie ad una ripresa giocata in modo autoritario, ma prima Lodi e poi Procaccio hanno dovuto fare i conti con i legni della porta difesa da Ioime. Al 96° minuto il gol partita segnato dall’ex França che di testa batte Offredi, sfruttando al meglio un delizioso cross di Sepe.

Infine corsara la Ternana in quel di Monopoli (0-1) che riesce a far propria la qualificazione interrompendo un digiuno di vittorie che durava dallo scorso 29 gennaio. Primo tempo giocato su buoni ritmi, ma privo di vere e proprie occasioni, ad inizio ripresa il gol partita. Salzano al minuto 52 sbuca sul secondo palo e raccoglie il pallone calciato da Palumbo, controllo e sinistro che riesce a battere Menegatti in uscita disperata. Rete che ha tagliato le gambe ai biancoverdi di Scienza che non hanno mai veramente impensierito Iannarilli, rischiando in un paio di situazioni (con Verna e Partipilo) di capitolare di nuovo.

 

Si è svolto questa mattina a Firenze, nella sede della Lega Pro, il sorteggio per il secondo turno della fase nazionale dei playoff in programma lunedì 13 luglio.

Questi gli accoppiamenti:

 

Reggio Audace- Potenza (gara 1),

Bari-Ternana (gara 2)

Carrarese- Juventus Under 23 (gara 3)

Carpi-Novara (gara 4)

 

Inoltre sono stati sorteggiati gli accoppiamenti per le semifinali :

Vincente gara 1 - vincente gara 4

Vincente gara 2- vincente gara 3

 

Le semifinali si giocheranno venerdì 17 luglio in casa delle squadre migliori classificate in applicazione del regolamento playoff di Lega Pro. 

 

scritto da: Mauro Guerri, 10/07/2020





Play-off / Carpi-Alessandria 2-2

comments powered by Disqus