Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 20a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzosab15Feralpi Salò
Imolesesab17.30Padova
Modenadom12.30Gubbio
Legnagodom14.30Vis Pesaro
Fanodom15Perugia
Mantovadom15Fermana
Matelicadom15Triestina
Sambdom15Carpi
Sud Tiroldom15Ravenna
Cesenadom17.30V. Verona
MONDO AMARANTO
Davide, Nicola e Niccolò all'Emirates Stadium di Londra
NEWS

Restano in 4 per la B: Bari, Carrarese, Reggio Audace e Novara si giocano la promozione

Nei quarti di finale dei play-off di Lega-Pro entrano in gioco le seconde classificate che passano tutte il turno sfruttando il fattore campo e, soprattutto, il miglior piazzamento in classifica. Unica vittoria di giornata quella del Novara, vera rivelazione di questi spareggi, che espugna Carpi ed andrà a cercare a Reggio Emilia una clamorosa finale. Nell'altra semifinale la Carrarese farà visita al Bari



Il Novara è la rivelazione di questi play-off

Sono rimaste in quattro a giocarsi la B: Reggio Audace, Bari, Carrarese e Novara che il 17 si affronteranno per conquistare la Finale. Le semifinali, come previsto dal sorteggio, saranno tra Reggio e Novara e tra Bari e Carrarese. Comunque facciamo un passo indietro e vediamo come queste squadre ieri sera si sono guadagnate la qualificazione, continuando il sogno promozione.

Tra Reggio Audace e Potenza la gara si è chiusa sullo 0-0 premiando gli emiliani, in quanto testa di serie. Al Mapei Stadium dopo un primo tempo vivo ed interessante, a metà ripresa l’occasione più grossa della partita, capitata al Potenza, che  si mangia le mani perché França si è fatto respingere un calcio da rigore, che si era guadagnato, da Venturi. Dopo questa occasione i lucani hanno accusato il colpo, la Regia ha riguadagnato campo, chiudendo la partita senza troppi patemi, sfiorando il gol con Zampano. Con questo pareggio prosegue l'imbattibilità casalinga della Reggiana.

Venerdì i granata affronteranno la sorpresa di questi play-off, ovvero il Novara. Gli azzurri di Banchieri hanno espugnato il Cabassi imponendosi per 2-1 sul Carpi. Piemontesi subito avanti con Pinzauti che, con l’aiuto di una leggera deviazione, spedisce alle spalle di Nobile una punizione di Buzzegoli. Nonostante una sospensione di alcuni minuti per un problema ad un faro e un Carpi volitivo e pericoloso, Vano vicino al pari, i novaresi trovano il raddoppio con Sbraga, sempre sugli sviluppi di un calcio piazzato battuto dal solito Buzzegoli, che di testa ha anticipato tutti, per il doppio vantaggio ospite. Secondo tempo con i padroni di casa troppo confusionari in avanti e rei di qualche disattenzione di troppo in difesa, con Jelenic, lasciato inspiegabilmente in panchina all'inizio da Riolfo, uno dei più vivaci nella ripresa, che nel finale con Vano accorciano le distanze grazie ad un gran colpo di testa. Recupero senza ulteriori sussulti e così la squadra di Banchieri che, trascinata da Pinzauti (che ha colpito anche un palo) e Buzzegoli, ora può davvero sognare la promozione in Serie B.

L’altra sfida di semifinale vedrà di fronte il grande favorito Bari, alla Carrarese. I galletti pareggiano 1-1 con la Ternana e passano il turno grazie alla miglior classifica. Pugliesi in vantaggio alla mezz’ora col solito Antenucci su rigore (pallone che è rimpallato sul braccio di Vantaggiato dopo una respinta dell’estremo umbro Iannarilli). Ternana che in pochi minuti durante la prima frazione di gioco ha perso per infortunio Defendi, Ferrante e Celli, esaurendo i cambi a disposizione ancora prima della fine del primo tempo. Fere che restano poi al 67° minuto anche in 10 a causa del rosso diretto sventolato a Palumbo per un entrata su Hamlili, ma che non si perdono d’animo e trovano il pari con un bolide dal limite di Vantaggiato. A questo punto la squadra di Gallo (espulso per proteste) ci crede, ma gli assalti finali vengono sventati da un paio di interventi provvidenziali di Frattali su Verna e sullo stesso Vantaggiato.

I marmiferi pareggiano 2-2 con la Juve Under 23 e proseguono il loro cammino. Primo tempo tutto di marca apuana che vanno al riposo sul doppio vantaggio grazie alle reti di Valente (bravo ad insaccare un pallone respinto da Loria su tiro di Damiani) ed Infantino che capitalizza una grande giocata di Elio Calderini che semina avversari a sinistra, cross al centro per il bomber azzurro, che carica il colpo di testa senza saltare e piazza la palla all'angolino. Nella ripresa però la squadra di Pecchia, complice anche un calo fisico della compagine di Baldini, si riporta in partita. Prima una traversa di Toure, poi il 2-1 di Vrioni, da poco entrato, con un sinistro chirurgico dal limite, poi il pareggio allo scadere di  Marques, che fa secco Forte con un potente diagonale.

Nel recupero non succede più nulla, Carrarese in semifinale.

                                                                                                                                                                                          

scritto da: Mauro Guerri, 14/07/2020





Play-off / Carrarese-Juventus U23 2-2

comments powered by Disqus