Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - Playoff e Playout

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN LEGA PRO
San Donato
PLAY OFF
Poggibonsi10Pianese
Arezzo02Gavorrano
PLAY OUT
Rieti20Foligno
IN ECCELLENZA
Pro Livorno, Cannara, Unipomezia, Foligno
MONDO AMARANTO
Alessandro e Riccardo a Parigi
NEWS

In attesa dei posticipi di questa sera nessuna squadra a punteggio pieno dopo 3 giornate

Il girone B di Lega-Pro era considerato dagli addetti ai lavori un raggruppamento assai equilibrato: non è quindi un caso che dopo tre turni nessuna formazione ha portato a casa il bottino pieno. Secondo successo consecutivo per la Triestina che regola a domicilio il Modena nel big-match di giornata. Bene Padova e Feralpi mentre la ''sorpresa'' Matelica pareggia in rimonta contro il quotato Sudtirol



Carmine Gautieri, allenatore della TriestinaVediamo cosa ha detto il mercoledì di campionato, in attesa di Gubbio-Arezzo e Perugia-Cesena. Rinviata al giovedì anche la gara tra Ravenna e Vis Pesaro, perché un componente dello staff della Vis è risultato positivo al Covid-19, al termine del giro dei tamponi effettuati lunedì 5 ottobre. La Lega quindi, ai sensi delle disposizioni di cui al Com. Uff. n. 54/L del 6 ottobre 2020, ha disposto il posticipo della gara, per ulteriori controlli.

L’insolito scontro al vertice tra Matelica e Südtirol si conclude in parità (1-1). Succede tutto nel primo tempo. Ospiti in vantaggio grazie ad una sfortunata autorete di Leonetti, che, su uno spiovente di Casiraghi, anticipa tutti, ma insacca nella porta sbagliata. Marchigiani che non si danno per vinti e trovano il pari con una spettacolare rovesciata di Balestrero, che trova la rete dopo una corta respinta di Poluzzi su tiro di Moretti. Nella ripresa prima Moretti per i padroni di casa, poi Fischnaller per gli ospiti sfiorano il vantaggio. La partita, dopo la consueta girandola di cambi, scema di intensità e alla fine il pari accontenta tutti.

Nell’altro match di cartello della giornata, quello tra Triestina e Modena, ha visto gli alabardati imporsi per 1-0. Dopo una prima frazione gradevole, giocata su buoni ritmi, ma senza vere e proprie azioni da gol, la ripresa inizia col vantaggio siglato da Gomez al 56° minuto. Azione manovrata condotta da Brivio e Petrella, che mette al centro per l’italo-argentino, che di destro batte Gagno. Il Modena prova a riacciuffare il risultato, ma non trova il pari, nonostante una ghiotta occasione capitata a Scappini, che non riesce a trovare la porta, da pochi passi, su assist di Bearzotti.

Finisce 0-0 la sfida tra Carpi e Fano. Al Cabassi i marchigiani disputano un gran primo tempo, ma Rossini, portiere dei biancorossi padroni di casa, si supera in almeno quattro occasioni, su Barbuti e Paolini, mentre il Carpi ha vissuto solo delle giocate di Biasci. Nella ripresa la gara non si sblocca e le occasioni latitano, alla fine un punto che smuove la classifica di entrambe le formazioni, mantenendo il Carpi in vetta con Matelica e Südtirol. Torna alla vittoria la Feralpi (2-1) di mister Pavanel, su una coriacea Imolese, salita al Turina per vendere cara la pelle. Ospiti, guidati da Cevoli, che in avvio sfiora la rete, quando dopo alcuni minuti Rondanini colpisce il palo e che durante la prima frazione hanno ben contenuto i verdeblù. Ad inizio ripresa Imolese che getta all’ortiche l’occasione per portarsi in vantaggio. Mezzoni atterra Alboni, per l’arbitro Saia è rigore. Dal dischetto Polidori che però si fa ipnotizzare da De Lucia. Al 60° minuto nuova svolta. Rinaldi colpisce di mano in area il pallone per anticipare De Cenco. Nuovo rigore, Morosini non sbaglia, portando in vantaggio i suoi. Al 68° arriva il raddoppio dei Leoni del Garda con Petrucci che conclude perfettamente un contropiede orchestrato da D’Orazio. A pochi minuti dalla fine gli emiliani riaprono la partita con Morachioli che, ben servito da Ventola, entra in area e supera con un bel tocco De Lucia. Forcing finale dell’Imolese, ma la Feralpi fa sua l’intera posta in palio. Prima vittoria stagionale per il Padova di mister Mandorlini, che in rimonta, 3-1, sconfigge il Mantova. Ospiti in vantaggio dopo undici minuti grazie a Rosso, grande merito va a Cheddira che, ruba palla alla difesa e serve il compagno d’attacco per il vantaggio virgiliano. Veemente la reazione dei bianco scudati: prima colpiscono la traversa con Andlekovic, poi trovano il pari, alla mezz’ora, grazie ad un rigore guadagnato da Della Latta e realizzato da Ronaldo, infine al minuto 36 si portano in vantaggio con Bifulco, che corona un ottima azione corale. Nel secondo tempo Padova in controllo che sfiora nuovamente la rete col solito Bifulco e chiude i discorsi con il neoentrato Mandorlini, grazie ad una conclusione mortifera.

Pari a reti inviolate nel derby tutto veronese tra Virtus Verona e Legnago. Nei primi 45 minuti i padroni di casa hanno creato le migliori occasioni da gol (soprattutto con Danti e Pittarello), con il Legnago che ha tentato di approfittare degli errori dei padroni di casa, partendo in contropiede, sfiorando in una circostanza, con Grandolfo, il vantaggio. Nella ripresa gara sempre molto aperta con Pittarello per i rossoblù di casa e Grandolfo (che in rovesciata ha sfiorato il bersaglio grosso) che vanno vicino al vantaggio. Nonostante diverse azioni da gol nell’arco della partita, il derby si chiude in parità, mettendo in mostra due squadre tatticamente preparate. Infine 1-1 anche nel derby del Riviera delle Palme tra Samb e Fermana. Gialloblù ospiti in vantaggio dopo una manciata di minuti grazie a Cognini che approfitta di un errore della difesa di Montero. Diverse le occasioni create dai padroni di casa, ma il pari arriva solo ad inizio ripresa grazie a Angiulli che lascia partire un potente tiro che si insacca alle spalle di Ginestra. La Samb ci crede, ci prova (soprattutto con Lescano), ma non sfonda.

 

Top - In questo turno la palma va alla Triestina di mister Gautieri, che ha sconfitto, tra le mura amiche del Nereo Rocco, il Modena. Alabardati che hanno fatto propria la gara grazie ad calcio ragionato e cercando soprattutto di sfruttare le corsie esterne con i terzini Rapisarda e Brivio e le “ali” Sarno e Petrella. Il mister dei giuliani molto soddisfatto a fine partita ha così commentato: "Abbiamo fatto una partita di grande attenzione, la vittoria è stata legittimata dalla grande prestazione dei ragazzi che hanno saputo lottare e soffrire ma sempre con qualità. C'è comunque da lavorare tanto per migliorare. Nei momenti di difficoltà bisogna fare branco, soffrire tutti insieme, aiutarsi l'uno con l'altro. Oggi i ragazzi lo hanno fatto ma l'avevano fatto anche nelle altre partite, solo che sono gli episodi che fanno la differenza. Si è creato un gruppo importante e ci sono tutti i presupposti per disputare un gran campionato”

 

Flop - Dietro la lavagna finisce il Mantova di mister Troise. Squadra neo promossa che dopo la vittoria all’esordio contro la Fermana, ha raccolto due sconfitte consecutive contro Carpi e in questo turno Padova (3-1). Nonostante il vantaggio iniziale, i virgiliani, hanno fornito una prova opaca, concedendo tanto agli avversari, soffrendo la maggior fisicità dei padroni di casa e una volta sotto nel punteggio, non hanno mai impensierito l’estremo padovano Vannucchi. Squadra che deve ritrovare subito il bandolo della matassa visto l’impegno prossimo, tutt’altro che facile, contro il Perugia.

 

Curiosità - Dopo tre partite nessuna squadra è a punteggio pieno, in una giornata che fino ad ora non ha visto vittorie esterne e ben quattro pareggi su sette gare disputate. Per il VirtusVecomp, prossimo avversario dell’Arezzo, terzo pari in altrettante partite.

 

scritto da: Mauro Guerri, 08/10/2020





comments powered by Disqus