Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 7a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carpi20Cesena
Fano12Mantova
Feralpi Salò30Ravenna
Samb02Modena
Triestina11V. Verona
Imolese01Fermana
Matelica22Arezzo
Padova20Sud Tirol
Perugia21Vis Pesaro
Gubbio00Legnago
MONDO AMARANTO
Gabriele in visita a Petra - Giordania
NEWS

La Virtus Verona ne segna tre ed apre ufficialmente la crisi dell'Arezzo. Potenza a rischio (0-3)

Una doppietta di Arma e un gol di Carlevaris allo scadere permetono alla Virtus Verona di espugnare Arezzo senza grosse difficoltà. Gli amaranto mai pericolosi nell'arco dei novanta minuti perdono così la seconda partita interna consecutiva restando fermi nei bassifondi della classifica. La panchina di mister Potenza a questo punto comincia a traballare pericolosamente con l'Arezzo che domenica è atteso dalla difficile trasferta di Carpi



Indiscrezioni della vigilia confermate e tre cambi nell’undici titolare dell’Arezzo che va alla caccia della prima vittoria in campionato contro la Virtus Verona. Potenza sceglie Bonaccorsi in difesa e Males a centrocampo con Mosti e Bortoletti inizialmente in panchina. Davanti Merola a supporto del tandem formato da Cutolo e Pesenti. In porta esordio per Tamma.

Dopo un quarto d’ora di studio primo contrattempo per l’Arezzo con Nader che accusa un problema muscolare alla coscia sinistra ed è costretto a lasciare il campo. Potenza inserisce Mosti che prende il posto dell’ex Cagliari sulla corsia di sinistra. Bisogna aspettare il 20’ per vedere la prima buona trama offensiva amaranto con la palla che si sposta bene da destra a sinistra con Mosti che va al cross ribattuto in angolo. Dalla bandierina calcia Cutolo che trova la testa di Baldan che impegna severamente Giacomel. Il portiere devia il colpo di testa del centrale amaranto proprio sui piedi di Bonaccorsi che da pochi passi fallisce incredibilmente il bersaglio. La Virtus Verona aspetta l’Arezzo nella propria metà campo e davanti gli uomini di Fresco si vedono poco. Al 32’ Mercandella calcia forte una punizione ma non trova una deviazione pericolosa. Improvvisamente però gli ospiti passano in vantaggio con Arma che al 33’ devia di testa un cross dalla sinistra segna il gol dell’uno a zero. Nell’occasione da rivedere l’intervento dell’esordiente Tamma apparso in ritardo sulla giocata del centravanti marocchino. Ci prova Cutolo al 37’ ma il suo tiro da destra termina un paio di metri fuori dallo specchio della porta veronese. Gli amaranto stentano a trovare le chiavi giuste per rendersi pericolosi dalle parti di Giacomel con la manovra che manca di fantasia. Dopo tre minuti di recupero le squadre vanno negli spogliatoi con gli ospiti in vantaggio.

Subito due cambi per l’Arezzo chiamato a ribaltare il risultato che lo vede in svantaggio. Potenza passa alla difesa a 4 togliendo Bonaccorsi e inserendo Sane che va in attacco. Maggioni invece rileva Mosti, già ammonito e graziato dall’arbitro sul finire del primo tempo, sulla corsia di sinistra. Un errore a centrocampo regala al 48’ un’occasione a Zarpellon ma è bravo Luciani nella diagonale a ribattere il tiro dell’attaccante ospite. Al 52’ altro cambio per l’Arezzo dentro Sussi e fuori Merola, autore di una prova opaca. Al 58’ gli ospiti si guadagnano un rigore con Zarpellon atterrato da Cipolletta dopo un buono spunto personale. Arma non si fa sfuggire l’occasione e firma la doppietta personale ed il raddoppio della Virtus. L’Arezzo è in ginocchio e Potenza inserisce un altro attaccante, Di Nardo, togliendo Males e arretrando Cutolo in mediana vicino a Foglia. E’ proprio il capitano al 65’ a provarci dal limite ma la sua conclusione termina alta. La squadra è spezzata in due tronconi e la Virtus Verona va a nozze sugli ampi spazi che si aprono a centrocampo. Al 66’ Tamma devia in angolo una conclusione a botta sicura di Dal Carro che aveva concluso da dentro l’area dopo corta respinta di Cipolletta. Mister Fresco annusa la possibilità di chiudere la partita e cambia due uomini nel proprio tridente inserendo Danti e Pittarello per Mercandella ed Arma. Al 77’ buio pesto per l’Arezzo con Luciani che è pescato in un presunto fallo a palla lontana e si becca il rosso diretto lasciando i compagni in 10. La terza rete di Carlevaris nei titoli di coda serve solo per sottolineare ulteriormente l’apertura della crisi dell’Arezzo, con la posizione di Potenza decisamente a rischio.

 

Stadio “Città di Arezzo’’ – ore 17.30

 

AREZZO (3-5-2): 22 Tamma; 3 Baldan, 19 Cipolletta, 28 Bonaccorsi (dal 46’ 18 Sane); 16 Luciani, 8 Foglia, 4 Males (dal 59’ 11 Di Nardo), 14 Nader (dal 15’ 2 Mosti e dal 46’ 15 Maggioni); 27 Merola (dal 52’ 25 Sussi); 10 Cutolo, 32 Pesenti

A disposizione: 22 Loliva; 9 Zuppel, 20 Bortoletti, 23 Gilli, 24 Sportelli

Allenatore: Alessandro Potenza

Indisponibili: 5 Borghini. 7 Belloni, 21 Benucci

Squalificati: -

 

VIRTUSVECOMP VERONA (4-3-3): 1 Giacomel; 6 Daffara, 5 Visentin, 23 Pellacani, 15 Amadio (dal 72’ 2 Pinto); 16 Cazzola, 7 Bentivoglio (dal 46’ 14 Danielli), 8 Del Carro; 21 Mercandella (dal 69’ 10 Danti), 9 Arma (dal 69’ 11 Pittarello), 30 Zarpellon (dal 83’ 20 Carlevaris)

A disposizione: 12 Chiesa; 3 Mazzolo, 4 Pessot, 13 De Rigo, 17 Lonardi, 28 Bridi, 32 Zecchinato

Allenatore: Luigi Fresco

 

ARBITRO: Francesco Luciani di Roma – Assistenti: Vettorel e Grasso – Quarto uomo: Michalache

NOTE: partita giocata a porte chiuse. Ammoniti: 30’ Mosti 46’ Bentivoglio, 68’ Cazzola, 82’ Pinto, 90’ Cipolletta. Espulso: al 77’ Luciani

RETI: 33’ Arma, 58’ Arma (rig), 93’ Carlevaris

 

scritto da: Simone Trippi, 11/10/2020





Arezzo-V.Verona 0-3, la sintesi della partita

Arezzo-Virtus Verona 0-3
comments powered by Disqus