Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 7a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carpi20Cesena
Fano12Mantova
Feralpi Salò30Ravenna
Samb02Modena
Triestina11V. Verona
Imolese01Fermana
Matelica22Arezzo
Padova20Sud Tirol
Perugia21Vis Pesaro
Gubbio00Legnago
MONDO AMARANTO
Alessio, Leonardo, Emanuele sulle montagne russe di Mirabilandia
NEWS

Pubblico negli stadi: cosa dice il nuovo decreto. Contro il Padova Comunale aperto per 1000

E' stato firmato il 13 ottobre e avrà validità 30 giorni il nuovo decreto del Presidente del Consiglio che fissa le regole da seguire per l'emergenza Covid. Si parla, fra i vari argomenti trattati, anche della presenza del pubblico alle manifestazioni sportive ufficiali. La regola da seguire è quella del 15 per cento della capienza consentita dagli impianti fino ad un massimo possibile di 1000 spettatori. Ma tutto è comunque in divenire visto che le regioni possono modificare le regole se lo ritengono necessario



‘’Per gli eventi e le competizioni riguardanti gli sport individuali e di squadra — riconosciuti dal Comitato olimpico nazionale italiano (CON!), dal Comitato italiano paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali — e consentita la presenza di pubblico, con una percentuale massima di riempimento del 15% rispetto alla capienza totale e comunque non oltre il numero massimo di 1000 spettatori per manifestazioni sportive all'aperto e di 200 spettatori per manifestazioni sportive in luoghi chiusi, esclusivamente negli impianti sportivi nei quali sia possibile assicurare la prenotazione e assegnazione preventiva del posto a sedere, con adeguati volumi e ricambi d'aria, a condizione che sia comunque assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia frontalmente che lateralmente, con obbligo di misurazione della temperatura all'accesso e l'utilizzo della mascherina a protezione delle vie respiratorie, nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni sportive nazionali, Discipline sportive associate ed enti di promozione sportiva, enti organizzatori. Le regioni e le province autonome, in relazione all'andamento della situazione epidemiologica nei propri territori, possono stabilire, d'intesa con il Ministro della salute, un diverso numero massimo di spettatori in considerazione delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi e degli impianti; con riferimento al numero massimo di spettatori per gli eventi e le competizioni sportive non all'aperto, sono in ogni caso fatte salve le ordinanze già adottate dalle regioni e dalle province autonome, purché nei limiti del 15% della capienza. Le sessioni di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, degli sport individuali e di squadra, che partecipano alle competizioni di cui al primo periodo della presente lettera, sono consentite a porte chiuse, nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni Sportive Nazionali’’

E’ questo il testo integrale del nuovo DPCM del 13 ottobre che regola la presenza del pubblico alle manifestazioni sportive ufficiali. Dopo la parziale apertura di Arezzo-Perugia e le porte chiuse di domenica scorsa contro la Virtus Verona, Arezzo-Padova in programma mercoledì prossimo alle ore 18.30 potrebbe vedere riaprire i cancelli del Comunale. Ci sarà lunedì mattina la riunione del GOS che darà, se non subentrano novità, l’ok per consentire l’accesso a 1000 spettatori. Le modalità per acquistare i tagliandi verranno rese noto non appena ricevuto il via libera dalle autorità. Intanto anche le altre società del girone stanno procedendo alle prevendite per le partite in programma in questo week-end. Ecco i numeri di accessi consentiti dalle altre società:

Matelica – 50

Triestina – 1000

Feralpisalò – 154

Carpi – 526

Fano – 380

Gubbio – 550

Perugia – 1000

Sambenedettese – 1000

Virtus Verona – 200

Padova – 600

 

scritto da: La Redazione, 16/10/2020





comments powered by Disqus