Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 13a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Imolese02Arezzo
Fano12V. Verona
Gubbio11Feralpi Salò
Samb11Legnago
Sud Tirol11Perugia
Carpi22Triestina
Cesena00Modena
Fermana11Matelica
Mantova21Ravenna
Padova53Vis Pesaro
MONDO AMARANTO
cena di gruppo in Catenaia
NEWS

Rebus Arezzo-Fano: si gioca, rinvio della Lega o jolly. L'Arezzo attende l'esito dei tamponi

La partita di domenica contro i granata marchigiani è ad oggi a forte rischio. L'ondata Covid che ha travolto lo spogliatoio amaranto sembra stia scemando, ma i giocatori che al momento sono disponibili sono ancora sotto la soglia necessaria stabilita dalla Lega per il regolare svolgimento dei match. Il gruppo squadra sta effettuando in questi giorni i tamponi di controllo che devono certificare la negatività dei calciatori; rientrano in gruppo Tamma e Merola con altri che a breve potrebbero seguirli. Ma ogni decisione è rinviata alle prossime ore



E’ cominciata ieri la settimana che doveva segnare la normale ripresa dell’attività dell’Arezzo, ormai fermo da 17 giorni a causa del focolaio Covid che ha investito gruppo squadra e dipendenti a cavallo della partita contro la Triestina del 31 ottobre scorso. In queste ore si stanno effettuando i tamponi di controllo su quei giocatori che non manifestano ormai più i sintomi del virus: il peggio sembra essere alle spalle ma da qui a tornare ad una sufficiente normalità la strada è ancora lunga. Dopo l’isolamento domiciliare i giocatori devono avere il via libera dalla Asl di competenza per poter essere reintegrati in gruppo. I primi ‘’negativizzati’’ sono il portiere Tamma e il giovane attaccante Merola che hanno ripreso a lavorare con i compagni risparmiati dal virus. Il numero degli arruolati sale così a 10, ancora lontano da i 13 stabiliti dalla Lega come numero necessario per scendere in campo. Se quindi non ci saranno altri negativi è chiaro che la Lega dovrà agire di ufficio e rinviare a data da destinarsi anche la gara contro il Fano in programma al Comunale questa domenica. Se invece altri giocatori saranno reintegrati in gruppo ecco che l’Arezzo avrebbe ancora in mano la possibilità di usare quel jolly che la Lega concede una tantum ad ogni società per rinviare la gara contro i marchigiani e riprendere il proprio cammino in campionato nel primo dei recuperi fissati per mercoledì 24 novembre a Mantova. L’utilizzo del jolly da parte dell’Arezzo è probabile ma non scontato. Bisogna monitorare bene la situazione e vedere se nel gruppo che potrà essere a disposizione di mister Camplone nelle prossime 24/48 ore è possibile riuscire a schierare una squadra quanto più ‘’normale’’ possibile. E’ bene ricordare infatti che per la Lega è sufficiente un portiere e 12 giocatori di movimento per scendere in campo senza alcuna distinzione di ruolo. Se mister Camplone potrà presentare in campo contro il Fano un undici in grado di giocarsela l’Arezzo potrebbe optare per disputare regolarmente la gara e magari sfruttare il jolly nel recupero di mercoledì a Mantova lasciandosi così una settimana intera di lavoro a ranghi completi prima di cominciare quel tour de force che vedrà da qui a Natale scendere in campo gli amaranto nove volte in un mese. Sono chiaramente tutte ipotesi sul tavolo dello staff tecnico del Cavallino che sta valutando con la massima attenzione le mosse da effettuare. Resta infatti sul campionato anche la spada di Damocle della sospensione fino al nuovo anno con il presidente della Lega-Pro Ghirelli che ha affermato in questi giorni di voler convocare per fine mese una riunione per decidere come agire. Se i tornei venissero sospesi si potrebbero mettere in calendario solo i recuperi e ripartire con le classifiche normalizzate nei primi giorni del 2021. Ma anche queste al momento sono solo ipotesi.

 

scritto da: La Redazione, 17/11/2020





comments powered by Disqus