Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - Playoff e Playout

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN LEGA PRO
San Donato
PLAY OFF
Poggibonsi42Gavorrano
PLAY OUT
Rieti20Foligno
IN ECCELLENZA
Pro Livorno, Cannara, Unipomezia, Foligno
MONDO AMARANTO
Serena e Ely
NEWS

Dopo l'esonero del dg Fabbro il presidente Monaco precisa: ''Non ci saranno altri cambiamenti''

La S.S. Arezzo ha voluto tramite un comunicato trasmesso nella tarda serata di ieri puntualizzare la situazione dopo l'esonero del direttore generale Riccardo Fabbro e del responsabile marketing Fabiano Taliani. Alla vigilia della delicata sfida di domenica contro la capolista Sudtirol la società amaranto ha voluto sgombrare il campo da alcune voci che parlavano di ulteriori ribaltoni ''garantendo soprattutto in questo momento, presenza e vicinanza alla squadra e a tutto lo staff tecnico e societario.''



Il presidente amaranto Giuseppe Monaco

Ecco il testo integrale del comunicato trasmesso dalla società amaranto nella tarda serata di ieri:

 

‘’Il Presidente Giuseppe Monaco, il Consiglio di Amministrazione e tutta la Società Sportiva Arezzo, a seguito di alcune indiscrezioni che hanno iniziato a circolare negli ultimi giorni, intende puntualizzare con fermezza che la fuoriuscita dall’organigramma e dal CDA societario di Riccardo Fabbro nonché di Fabiano Taliani non è da collegarsi ad altri cambiamenti in seno alla Società. Il Presidente Giuseppe Monaco e tutto il CDA continueranno a lavorare in perfetta sintonia con tutto lo staff per il bene e il futuro della S.S. Arezzo garantendo, soprattutto in questo momento, presenza e vicinanza alla squadra e a tutto lo staff tecnico e societario.’’

 

La società amaranto, con questa breve nota, ha subito voluto mettere a tacere alcune voci che circolavano dopo l’esonero del direttore generale Riccardo Fabbro su ulteriori stravolgimenti e cambiamenti societari. In poco più di tre mesi la proprietà ha ritenuto opportuno sollevare dall’incarico le figure principali dell’area tecnica e pure il direttore generale, che paga, sembrerebbe, la questione della fideiussione sostituita la settimana scorsa. Resta quindi invariato il CdA, con le sole dimissioni appunto di Fabbro, e resta immutato il progetto tecnico, sempre più nelle mani di Roberto Muzzi, responsabile del settore giovanile ma sempre più coinvolto nella gestione della prima squadra. La società dovrà entro fine anno nominare un nuovo direttore sportivo, carica che è richiesta da regolamento, e vedremo su chi cadrà la scelta. Per il momento quindi avanti così con la concentrazione rivolta soprattutto al campo ed ai risultati che da qui a fine anno la squadra dovrà fare per riuscire a migliorare la classifica attuale.

 

scritto da: La Redazione, 05/12/2020





comments powered by Disqus