Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 36a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Ravenna03Perugia
Gubbio00Mantova
Legnago11Arezzo
Matelica00Fano
V. Verona01Samb
Feralpi Salò61Carpi
Modena30Padova
Cesena02Imolese
Vis Pesaro11Fermana
Triestina32Sud Tirol
MONDO AMARANTO
Stefano tifoso vero
NEWS

Finale play-off. San Donà avanti di 2 gol, ma il Cosenza rimonta e vince al 94'

Calabresi sotto per le reti di Llullaku e Miniati, poi Arcidiacono riduce le distanze e Mosciaro pareggia su punizione nella ripresa. Al quarto minuto di recupero Varriale, ancora su calcio piazzato, decide la sfida. I rossoblù, oltre a 30mila euro di premio, hanno acquisito il diritto di priorità per chiedere il ripescaggio in Lega Pro. Differita su Rai Sport 2 domani pomeriggio alle ore 16.50



Varriale ha appena messo in rete la palla che regala la vittoria al CosenzaHa vinto il Cosenza sul filo di lana, fra il tripudio dei tifosi rossoblù in curva Minghelli. Il San Donà, avanti 2-0 dopo 22 minuti, ha ceduto di schianto nella ripresa e al 94' ha perso anche la possibilità di giocarsi tutto ai rigori. Un centinaio i tifosi veneti al Comunale, sistemati in curva ospiti come per la gara contro l'Arezzo del 27 maggio. In tribuna d'onore il presidente Severini con i dirigenti Tersigni, Dioguardi, Zerbini e l'assessore Donati. Presente anche il direttore generale amaranto Martucci.

Il San Donà parte a razzo e dopo 3 minuti è già avanti: scambio rapido Nichele-Gattoni e Llullaku da pochi passi piazza la zampata vincente. La rete subita manda in bambola il Cosenza, che fatica a riprendersi. Così al 13' Gattoni, con un diagonale potentissimo, va vicino al raddoppio. Il San Donà si conferma squadra solida e compatta, che sfrutta le geometrie di Miniati e Casella in mezzo al campo e le sgassate del kosovaro Llullaku in attacco. Il Cosenza, schierato da Napoli con il 4-2-3-1, va in apnea e al 22' una bella incursione di Miniati viene conclusa con un diagonale preciso che si infila nell'angolo: 2-0 a conferma della superiorià biancoceleste. I tifosi cosentini, nel frattempo, si fanno sentire e la loro squadra comincia a scuotersi. Su una punizione di Varriale da sinistra, Parisi mette di poco sul fondo col piattone. Dopo un tiro a lato di Nichele, i calabresi si fanno rivedere nell'area di Tomei, sempre sugli sviluppi di un calcio piazzato di Varriale, ma la botta di Arcidiacono è murata in extremis dai difensori. Il gol che riapre la sfida arriva al primo minuto di recupero: corner corto del Cosenza, palla ad Arcidiacono fuori dall'area che si libera e scarica un sinistro potente dove Tomei non può arrivare. Poi, dopo 4 minuti di extratime, Di Martino manda le due squadre negli spogliatoi. 

 

La ripresa si apre con il Cosenza in pressione e il San Donà che fatica a ripartitre. Al 9' Arcidiacono si libera di Poscoliero e cerca il tiro a giro sul secondo palo, ma la mira non è precisa. Sei minuti più tardi, ecco il pari. Mosciaro si presenta dai venti metri per battere una punizione: il suo destro scavalca la barriera e termina sotto l'incrocio, alla destra di un sorpreso Tomei. E' il 2-2. A questo punto la partita si spegne, con le due squadre che badano soprattutto a non correre rischi. Fatta eccezione per un tiro di Romano intercettato in due tempi da Tomei, succede poco altro. Quando sembrano scontati i calci di rigore, il colpo di scena. Varriale si presenta sulla stessa mattonella di Mosciaro, calcia col sinistro e mette la palla sul palo di Tomei, di nuovo sorpreso e stavolta anche colpevole. Fa festa il Cosenza, che mette in tasca 30 mila euro di premio e spera adesso di fare come Nocerina, Matera e Rimini, che dopo aver vinto i play-off hanno compiuto il salto nei professionisti. Piange il San Donà, che di euro ne incassa 15mila. Nichele viene anche espulso per proteste, poi è gioia rosoblù.

 

La partita sarà trasmessa in differita su RaiSport 2 domani alle ore 16.50. 

 

COSENZA (4-2-3-1): Franza; Rapisarda, Scigliano (st 32' Bruno), Parisi, Varriale; Salvino, Provenzano (st 28' Caputo); Mosciaro, Romano, Arcidiacono; Longobardi.

A disposizione: Perri, Potestio, Castellano, Biondo, Alassani.

Allenatore: Tommaso Napoli.

SAN DONA' JESOLO (4-4-1-1): Tomei; Poscoliero (st 37' Travaglini), Zanette, Zanella, Barbieri; Lavagnoli, Miniati, Casella, Gattoni; Llullaku; Nichele.

A disposizione: Memo, Buratto, Busatto, Babuin, Canton, Fantin.

Allenatore: Bruno Tedino.

ARBITRO: Di Martno di Teramo (Muto - Annunziata). Quarto uomo: Rizzo di Siena.

RETI: pt 3' Lullaku, 22' Miniati, 46' Arcidiacono; st 15' Mosciaro, 49' Varriale.

NOTE: spettatori presenti circa 850. Ammoniti Casella e Zanella. Espulso Nichele per proteste al 50' st. Angoli: 2-2. Recupero tempi: 4' + 5'.

 

CAMMINO FINALISTE - PLAY OFF

 

1^ fase abbinamenti
NUOVA COSENZA-Palazzolo 3-1 Reti: 42'pt e 35'st Longobardi, 26'st Provenzano, 34'st Panatteri (P),
2^ fase abbinamenti
NUOVA COSENZA-Messina 3-0 Reti: 37'pt Marano, 38'st Arcidiacono, 44'st Fiore (al 12'st Mosciaro si fa parare rig.)
3^ fase abbinamenti
NUOVA COSENZA-Pomigliano 3-0 Reti: 26'pt Longobardi (rig.), 45'pt Romano, 44'st Arcidiacono (rig.)
4^fase abbinamenti
Atletico Arezzo-SANDONAJESOLO 3-4 dcr (0-0 dtr) Rigori: Per il SandonàJesolo segnano Casella, Lavagnoli, Zanella e Gattoni. Per l'Arezzo sbagliano Martinez e Locatelli
NUOVA COSENZA-Lavagnese 1-0 Reti: 34'pt Mosciaro (rig.)
Semifinali
Legnago Salus-SANDONAJESOLO 0-2 Reti: 10'pt Nichele, 6'st Llullaku
NUOVA COSENZA-Sant'Antonio Abate 9-8 dcr (4-4 dtr) Reti: 20' pt Mosciaro (C), 23' pt Vitale, 32' pt Provenzano (C), 39' pt Romano (C), 12' st Martone, 15'st Marano (C), 32' st Sifonetti, 36' st D'Aniello
Rigori - Parte il Cosenza a battere i penalty. Romano (Gol), Vitale (Gol), Marano (Gol), Chierchia (Gol), Fiore (Gol), Aliperta (FUOR), Mosciaro (Gol), Visciano (Gol), Varriale (PARATO), Sifonetti (Rete); Provenzano (Gol), Martone (PARATO).

 

scritto da: Andrea Avato, 10/06/2012





Finale playoff serie D / Cosenza-San Donà 3-2

Finale play-off / Cosenza - San Donà 3-2
COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Andrea Avato, il 10/06/2012 alle 15:47

Foto Commenti

Dopo 3 minuti San Donà in vantaggio. Combinazione Nichele-Gattoni e deviazione di Llullaku da pochi metri. Gol sotto la Minghelli occupata dai cosentini.

Commento 2 - Inviato da: Andrea Avato, il 10/06/2012 alle 15:47

Foto Commenti

Gran tifo dei sostenitori del Cosenza. Sono circa 350 nella sud.

Commento 3 - Inviato da: Andrea Avato, il 10/06/2012 alle 15:58

Foto Commenti

22': palla filtrante di Poscoliero per Miniati. Diagonale dell'interno dell'area di Miniati e raddoppio San Donà. 2-0

Commento 4 - Inviato da: Andrea Avato, il 10/06/2012 alle 16:13

Foto Commenti

36': occasione per il Cosenza sugli sviluppi di una punizione di Varriale. Il tiro di Arcidiacono però viene respinto e poi una posizione di fuorigioco salva il San Donà

Commento 5 - Inviato da: Andrea Avato, il 10/06/2012 alle 16:22

Foto Commenti

Al primo minuto di recupero, il Cosenza accorcia le distanze: gran sinistro dai venti metri di Arcidiacono e palla in rete. Nulla da fare per Tomei

Commento 6 - Inviato da: Ghibellino_Amaranto, il 10/06/2012 alle 16:29

Foto Commenti

NOTE: spettatori presenti circa 700.

 

Alla rai hanno detto "presenti quasi 2000 spettatori,1300 dei quali da cosenza",chi mente? Smile

Commento 7 - Inviato da: Andrea Avato, il 10/06/2012 alle 16:45

Foto Commenti

Guarda, se si arriva a mille è grassa. Ma secondo me adesso, dopo l'arrivo di qualche ritardatario, siamo sugli 850.

Commento 8 - Inviato da: Andrea Avato, il 10/06/2012 alle 16:50

Foto Commenti

9' della ripresa: Arcidiacono si libera di Poscoliero e prova il tiro a giro sul secondo palo. Palla fuori non di molto. Cosenza vicino al pari

Commento 9 - Inviato da: Andrea Avato, il 10/06/2012 alle 16:54

Foto Commenti

Il San Donà fatica a ripartire. Aumenta il possesso palla del Cosenza

Commento 10 - Inviato da: Andrea Avato, il 10/06/2012 alle 16:57

Foto Commenti

15': punizione perfetta di Mosciaro, palla sotto l'incrocio. Gol del Cosenza. 2-2

Commento 11 - Inviato da: Andrea Avato, il 10/06/2012 alle 17:14

Foto Commenti

Due cambi nel Cosenza: fuori Provenzano e Scigliano, dentro Caputo e Bruno

Commento 12 - Inviato da: Andrea Avato, il 10/06/2012 alle 17:23

Foto Commenti

Nel San Donà è entrato Travaglini per Poscoliero

Commento 13 - Inviato da: Andrea Avato, il 10/06/2012 alle 17:24

Foto Commenti

Un minuto al novantesimo. Si avvicinano i rigori

Commento 14 - Inviato da: Amaranta, il 10/06/2012 alle 17:25

Foto Commenti

Eccomi qua: avrei voluto venire allo stadio, ma ieri ho passato una giornata di fuoco, quindi oggi ho preferito riposarmi: ho dormito finora!!!!!

Il televideo da' ancora 2-1 per il Sandona'. Sono ai rigori?

Commento 15 - Inviato da: Amaranta, il 10/06/2012 alle 17:27

Foto Commenti

Ma a che cavolo di ora è inizata, per esere sempre ai regolamentari?? Credevo alle 15, scopro qua che giocano...quindi 15,30...ma dall'orario sembrerebbe ancora dopo!

Commento 16 - Inviato da: Amaranta, il 10/06/2012 alle 17:27

Foto Commenti

Vai Andrea, ci sono io...se no stavi aggiornando per nessuno!!!

Commento 17 - Inviato da: Andrea Avato, il 10/06/2012 alle 17:28

Foto Commenti

5 minuti di recupero

Commento 18 - Inviato da: Andrea Avato, il 10/06/2012 alle 17:30

Foto Commenti

94: gol di Varriale su punizione. 3-2 Cosenza!!!!!

Commento 19 - Inviato da: Amaranta, il 10/06/2012 alle 17:34

Foto Commenti

azzzzz, rovesciato tutto!!!

Commento 20 - Inviato da: Amaranta, il 10/06/2012 alle 17:37

Foto Commenti

Almeno, in caso di eventuale ripescaggio, ne ripescano una che è arrivata nei primi 4 posti in campionato e non una squadra solo perche' è arrivata seconda in coppa Italia, ma si è classificata esima in campionato!

Commento 21 - Inviato da: el lagarto, il 10/06/2012 alle 22:29

Foto Commenti

La squadra del Sandonà ad Arezzo non mi aveva impressionato più di tanto, mi era parsa mediocre e noi eravamo alquanto stanchi, se però è arrivata a disputare la finale segnando due reti al Cosenza vuol dire che qualche cosa di buono ce l'ha.( Noi meritavamo di più).

Commento 22 - Inviato da: pipanos, il 11/06/2012 alle 09:11

Foto Commenti

La solita guerra di cifre, alla tv dicevano oltre mille i tifosi del Cosenza, su Stadio stamane parla di 1500 spettatori, nella curva mi sembravano un pò di più di noi, ma non poi tantissimi,Avato dice fra gli 850 e 1000, chi ha ragionem, ai posteri l'ardua sentenza.

Commento 23 - Inviato da: Andrea Avato, il 11/06/2012 alle 09:41

Foto Commenti

Senza aspettare i posteri, avevo ragione io... Wink

Commento 24 - Inviato da: Amaranta, il 11/06/2012 alle 10:33

Foto Commenti

Senza aspettare i posteri, avevo ragione io.

Non ne dubitavo, anche perche' di sicuro tutti gli altri che hanno chiacchierato manco erano presenti...o comunque non sono abituati a valutare i nostri spettatori a colpo d'occhio, come facciamo noi..... Wink

Commento 25 - Inviato da: Sava, il 11/06/2012 alle 11:39

Foto Commenti

Sarà pur vero che il San Donà a noi ci ha eliminati proprio qui ad Arezzo (onestamente, sportivamente parlando, ma senza meritarlo poi cosi nettamente sul piano del gioco) però qui ad Arezzo quest'anno c'ha perso 2 finali su 2... spero gli rimanga un bel ricordo di Arezzo :D

Commento 26 - Inviato da: alti60, il 11/06/2012 alle 13:05

Foto Commenti

Pregasi di disinfestare subito la nostra Curva e dico NOSTRA grazie