Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 19a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzo02Cesena
Fano11Gubbio
Fermana21Legnago
Imolese20Matelica
Mantova00Triestina
Perugia32Feralpi Salò
Samb01Padova
Sud Tirol10Vis Pesaro
Carpi42Ravenna
Modena01V. Verona
MONDO AMARANTO
Rita e Simone sposi amaranto
NEWS

Di Paolantonio e Cutolo cambiano la partita e regalano un punto d'oro all'Arezzo

Sul banco degli imputati questa volta va mister Camplone che trova il pareggio grazie a quei giocatori esclusi dall'undici iniziale. Resta ancora un mistero la seconda panchina consecutiva del centrocampista ex-Avellino che ha dimostrato di essere anche contro il Fano l'unico in grado di provare sempre la giocata decisiva. Bene Borghini e Belloni mentre delude la vecchia guardia con Foglia e Luciani ancora assai lontani dai loro standard abituali



Alessandro Di Paolantonio

Le pagelle di Arezzo-Fano

 

SALA sv – Rivisto anche in tv il gol di Barbuti è una gran giocata del centravanti del Fano. Il resto della partita lo vive da spettatore  

BORGHINI 6,5 – Al netto dei continui problemi fisici di Cherubin è il difensore più affidabile della rosa. Lo ripetiamo da sempre. Sfiora anche il gol con un’inzuccata che meritava miglior sorte.

KODR 6 – Lascia un metro a Barbuti ed il centravanti del Fano estrae dal cilindro un colpo da maestro. Forse poteva stringere più la marcatura ma è doveroso dare i giusti meriti all’autore del gol.

BALDAN 6 – Il Fano davanti è davvero poca cosa così trascorre, incredibile ma vero, un pomeriggio di relativa tranquillità.  

LUCIANI 5 – Non sta vivendo un gran momento ed anche oggi la sua prova è costellata da tanti errori soprattutto in fase di spinta visto che il Fano dopo aver trovato il vantaggio si limita solo a presidiare la propria metà campo.

FOGLIA 5 – Camplone dice che il Covid lo ha messo a terra più di altri e noi ci crediamo. Magari allora, visti i risultati, era meglio aspettare a rilanciarlo da titolare in una gara così delicata. (dal 70’ DI PAOLANTONIO 7,5 – La palla per Cutolo al minuto 94 è una perla rara in certe categorie. La stessa giocata l’aveva fatta dieci minuti prima con Mieli costretto al miracolo sulla rovesciata del numero 10. Prende palla, cambia gioco con facilità, si carica di responsabilità e risulta l’uomo decisivo per riagguantare il Fano. Lasciarlo fuori oggi è un crimine sportivo)

ARINI 6 – Non ha mai una mano da nessun compagno in mezzo al campo, gli attaccanti non si muovono e così è costretto sempre a giocare in orizzontale. Dovrebbe prendersi qualche iniziativa in più ma senza il contorno non è facile.   

BENUCCI 5,5 – Avrebbe spazi su cui inserirsi ma non li sfrutta quasi mai. Gli manca sempre quel pizzico di coraggio in più per provare l’affondo o la giocata importante. (dal 55’ CUTOLO 7 – Tira fuori la squadra dall’inferno con una zampata delle sue. Immortale e troppo fondamentale per questa squadra)

CERCI 5,5 – Tutti si aspettano da lui la giocata decisiva e per il nome che porta sulla maglia forse è anche giusto così. Però nel primo tempo è l’unico che prova a fare qualcosa e si guadagnerebbe (con mestiere) anche un rigore che il pessimo Delrio non vede. (dal 70’ ZUPPEL 6 – Camplone gli concede solo venti minuti e resterà uno dei misteri di questa partita)

DI NARDO 5 – Era piaciuto come esterno sinistro alto, ruolo in cui era stato impiegato in alcune gare da Camplone. Oggi da centravanti ha fatto rivedere tutti i limiti che ha giocando da riferimento centrale. (dal 89’ SANE sv)

BELLONI 6,5 – Nella prima parte di gara è il più propositivo. Salta l’uomo ma non trova mai il compagno che ne assecondi la giocata. Sta trovando condizione e sarà un giocatore su cui puntare ad occhi chiusi. (dal 70’ SUSSI 6 – Ha gamba veloce che andrebbe sfruttata meglio e più a lungo in un momento così difficile)

 

scritto da: Simone Trippi, 17/12/2020





Arezzo-Fano 1-1, intervista a Cutolo

Arezzo-Fano 1-1
comments powered by Disqus