Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 35a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carpi41Matelica
Fano01Modena
Fermana14Feralpi Salò
Padova10Gubbio
Perugia21Triestina
Samb02Cesena
Arezzo42Vis Pesaro
Mantova02Legnago
Sud Tirol20V. Verona
Imolese02Ravenna
MONDO AMARANTO
Gabriele tra i ghiacciai dell'Alaska
NEWS

Una serata speciale: l'Arezzo finalmente ha trovato la casa dei sogni

Inaugurato il villaggio amaranto intitolato ad Azelio Rachini. La pioggia ha fatto cambiare la scaletta in corso d'opera, ma la cerimonia non ne ha risentito. Presenti il sindaco Fanfani (omaggiato di una maglia con il numero 10), l'assessore Donati, il questore Addonizio, oltre alla dirigenza guidata dal presidente Severini, allo staff e ai giocatori. Suggestivi spettacoli con le lanterne illuminate e le fontane danzanti



un bellissimo arcobaleno ha salutato l'inaugurazione del villaggio amarantoLignano con un cappello nero che sembrava inverno e un quarto d’ora di pioggia scrosciante, con la gente rintanata sotto la tettoia della tribuna e le autorità al riparo dall’acqua nel gazebo allestito per il grande evento. La cerimonia di inaugurazione del villaggio amaranto è cominciata così, con un fuoriprogramma inatteso che ha costretto Severini e Zerbini a rivoluzionare la scaletta. Ma l’ostacolo è stato superato in fretta e con lo spirito giusto, grazie anche alla clemenza di Giove pluvio che dopo un po’ ha spazzato il cielo dai nembi. Anzi, per ben due volte è comparso un arcobaleno bellissimo, segno inequivocabilmente propizio.
Temendo che ricominciasse a piovere, il cerimoniale è stato accorciato e ridotto all’osso. Niente giuramento, rimandato al giorno in cui partirà la scuola calcio, poche parole ma sentite e partecipate da parte di tutti: del presidente Severini, che in una svolta del genere confidava dal giorno in cui ha messo piede in città; dell’assessore Donati, supervisore di un’operazione di sinergia sportiva che può dirsi epocale; di Locatelli, che sta cominciando a pensare da dirigente e non più da calciatore; del dottor Zerbini, il quale si è pure emozionato: “stasera il cielo è grigio sulle nostre teste, ma dopo la notte c’è sempre la luce e vedrete che da domani il sole splenderà su di noi”. Poi ha lanciato un “forza Arezzo” salutato dall’applauso dei presenti (tanti). Insolitamente caldo e partecipato anche l’intervento del sindaco Fanfani, al quale Severini ha regalato una maglia amaranto con il nome Beppe sulla schiena e il numero 10. “E’ più difficile fare il regista in politica che su un campo da calcio” – ha detto Fanfani, riferendosi alle recenti fibrillazioni nella sua giunta. Poi ha reso merito alla dirigenza dell’Arezzo: “Devo complimentarmi con chi da un anno e mezzo sta guidando la società in un periodo difficile per tutti, investendo dei soldi per fare sport ad alto livello. Riconosco che in un dato momento è stato complicato anche il rapporto con l’amministrazione comunale, soprattutto perché le casse pubbliche erano vuote. Ma adesso saluto con soddisfazione l’avvio di questo progetto che consentirà alla squadra della città di avere strutture di prima qualità”.
Le parole del sindaco, per tono e significato, hanno rappresentato il vero fatto nuovo della serata. E’ stato proprio Fanfani, subito dopo, ad annunciare l’intitolazione del centro sportivo ad Azelio Rachini, dirigente federale di lungo corso, definito “un grande amico” davanti alla moglie Mimmina e ai nipoti Filippo e Michele. Quest’ultimo ha preso la parola per esprimere il ringraziamento della famiglia e da domani si metterà al lavoro come responsabile della relazioni esterne dell’organigramma amaranto.

 

scoperta l'insegna all'ingresso del centro sportivoMentre il cielo pian piano si rischiarava, sono state scoperte le insegne del villaggio. L’Arezzo Football Academy, dopo tante chiacchiere e tanti discorsi, è ufficialmente attiva. Roba da non credere, ripensando alle mille difficoltà logistiche di pochi mesi addietro e guardando come sarà il centro sportivo una volta ultimati i lavori in cantiere. La club house, la piscina, un altro campo da gioco, bar e ristorante più grandi, la foresteria: il villaggio diventerà un posto dove trascorrere piacevolmente del tempo. Sembra robetta, mentre invece è una rivoluzione.
Alla serata hanno preso parte tutti i dirigenti dell’Arezzo, tranne Anzalone e Felletti. Un’assenza che si è notata e che potrebbe essere il preludio a qualche cambiamento dentro la stanza dei bottoni. C’era il questore Felice Addonizio, così come Alessandro e (defilato) il diggì Martucci, c’erano Balbo, Bacis, Tocci, Pellicanò e i preparatori Pucci e Sorini, c’erano i giocatori della prima squadra, della Juniores e anche le calciatrici dell’Arezzo femminile e delle Free Sisters. Il villaggio amaranto sarà anche per loro. C’erano gli istruttori e i ragazzi di quella che fu la Junior Camp. Alla fine ha marcato visita Ghirelli, direttore generale della Lega Pro, mentre il presidente federale Abete, in Polonia con la Nazionale, ha spedito un messaggio di apprezzamento e di auguri. 
Mentre il ristorante “dal fantasista” sfornava pizze a getto continuo, dal campo sono state lanciate verso il cielo decine di lanterne illuminate che hanno creato uno spettacolo suggestivo. Poi è toccato alle fontane danzanti: una serie di giochi d’acqua decisamente più apprezzati di quelli d’inizio serata, con lo stand della Fondazione Monnalisa che di là dalla rete raccoglieva fondi per dotare il villaggio di un defibrillatore.
Dopo tre ore di orgoglio amaranto assaporato, vissuto e toccato con mano, dopo una fetta di torta annaffiata con lo spumante, gli ospiti hanno cominciato a salutare. E uscendo dal villaggio, si sono lasciati alle spalle l’insegna con la scritta Us Arezzo. Varcata quella soglia, si ha veramente la sensazione di cambiare mondo, di uscire ed entrare da casa.


scritto da: Andrea Avato, 11/06/2012





Inaugurazione del villaggio amaranto

Inaugurazione del villaggio amaranto
COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Giulio Cirinei, il 12/06/2012 alle 08:27

Foto Commenti

but........ where are NOW all the FUCKING OWLS?!?!?!?

Commento 2 - Inviato da: pipanos, il 12/06/2012 alle 08:42

Foto Commenti

Bello,bello veramente, prima le fontane dal cielo e poi da terra e tutto come dice Avato in un ambiente familiare e poi tanta, tanta gente (ma la domenica gran parte di questa gente dove va???).Comunque credo sia iniziata una nuova era.FORZA AREZZO

Commento 3 - Inviato da: Amaranta, il 12/06/2012 alle 09:41

Foto Commenti

Concordo con Pipanos ( e come potrebbe essere altrimenti, visto che siamo venuti insieme e siamo stati tutto il tempo insieme). Tutto molto bello, a tratti commovente.

Inizia una nuova era!!! Wink

Commento 4 - Inviato da: Moderato, il 12/06/2012 alle 09:43

Foto Commenti

Che bella serata!!! si respirava amaranto sensazione pochissime volte avuta ad Arezzo.... Grazie a tutti non mi stancherò mai di scriverlo e ricordarlo ed essere grato a tutti coloro che hanno contribuito alla nascita di tutto questo.... Sono anche contento che i gufacci erano veramente pochini anche se qualche discorso a coglione l'ho sentito e non mi è piaciuto affatto. Ma purtroppo il vecchio modo di tifare Arezzo che ormai è inculcato in alcuni non si puo' sradicare facilmente in un paio di mesi. Schiacciamo i gufacci!!!!! FORZA MAGICO AREZZO

Commento 5 - Inviato da: Marco Bianchi, il 12/06/2012 alle 10:35

Foto Commenti

Cool

Commento 6 - Inviato da: chiana, il 12/06/2012 alle 11:38

Foto Commenti

Per una partita balorda 150 commenti... per un evento epocale e positivo per la ns squadra 7 commenti. L'aretino non merita nulla...

Commento 7 - Inviato da: pipanos, il 12/06/2012 alle 11:49

Foto Commenti

Hai perfettamente ragione Chiana, se poi consideri che Moderato e Amimodo ne hanno scritti due sono solo 5, che tristzza!!!!!

Commento 8 - Inviato da: baicol, il 12/06/2012 alle 12:04

Foto Commenti

Mi sembra che si sia finalmente trovata la giusta sinergia tra società e istituzioni, se come sembra anche gli imprenditori locali cominceranno a considerare il calcio ad Arezzo come possibile fonte di investimento per ottenere visibilità c'è di che ben sperare.

A fine 2011 tutto questo era quasi impensabile, purtroppo non aver avuto questi appoggi e queste disponibilità ci costringe ad un altro anno di D, anche se non credo che la possibilità di ripescaggio sia così remota, alcuni movimenti lasciano ben pensare.

La foto con l'arcobaleno è da ingrandire e mettere in camera, vicino al poster dell'Arezzo dell'82 e della bandiera di Lucca. Quello striscione "NOI CON IL TIFO VOI CON IL CUORE" è spettacolare, o sarà che mi ricorda tanti, ma tanti, pomeriggi in maratona da picino

Commento 9 - Inviato da: classe69, il 12/06/2012 alle 12:28

Foto Commenti

Effettivamente pochi commenti per questo evento ,ma erano pochi anche quando vincevamo in campionato(cosa accaduta spesso),ma questa è una città così le piace specchiarsi in un passato che poi non è stato troppo glorioso!!! Perchè a conti fatti ,abbiamo più giocato in C che in B ed in altre piazze non sentono la puzza sotto il naso per la serie D...ovvio che nessuno è contento  di giocare a trestina!!!!

Commento 10 - Inviato da: Arretium Amaranthus, il 12/06/2012 alle 13:05

Foto Commenti

Sono contento nel vedere finalmente un progetto realizzato nella nostra città e che progetto!Ancora un grazie a tutti coloro che,nonostante il momento non dei più favorevoli hanno contribuito alla sua realizzazione.Dove sono finiti tutti quelli che criticavano Severini ed i "ROMANI"....?Innocent

Commento 11 - Inviato da: lallo, il 12/06/2012 alle 13:45

Foto Commenti

Lo striscione, il nome U.S. AREZZO, colore amaranto dappertutto. che dire di più? un sogno che si avvera, un primo passo fondamentale e fatto benissimo che deve riempirci di orgoglio!! non vi preoccupate Pipanos e Chiana.......  quando torneremo nei posti che ci competono vedrete che tutti diranno che ieri sera c'erano. come è accaduto l'anno di Somma quando il giorno della promozione con il Varese, tutti avevano visto la prima partita di campionato con il Cittadella (eravamo tre/quattro gatti quella caldissima domenica di fine agosto, invece) . o gli anni di Terziani e Angelillo quando tutti dicevano di essere stati sempre   allo stadio anche  negli anni bui dei Sanna, Colusso, Pasquali e Ardimanni quando  si poteva fare l'appello prima della partita per vedere se c'eravamo tutti ..... i soliti , logico!!! 

Commento 12 - Inviato da: Amaranta, il 12/06/2012 alle 13:54

Foto Commenti

Ndo eri lallo, che non ti ho visto???? A parte che c'era cosi' tanta gente!!!!

Commento 13 - Inviato da: Moderato, il 12/06/2012 alle 14:31

Foto Commenti

Io ho la prova che c'ero gli altri non so forse tra qualche anno diranno tutti che erano presenti e che hanno sempre spalleggiato questa linea di condotta ma noi sappiamo che i gufacci volano sempre

Commento 14 - Inviato da: lallo, il 12/06/2012 alle 14:33

Foto Commenti

purtroppo sono stato cinque minuti proprio all'inizio per un impegno sopraggiunto e non procrastinabile. cmq fatto in tempo per assaporare tanto amaranto che mi ha riempito gli occhi e il cuore e  soprattutto per assaporare ...... tanta acqua!!!Smile

Commento 15 - Inviato da: Toni, il 12/06/2012 alle 14:48

Foto Commenti

Andrea hai fatto ore piccole ieri sera?!?!?!?! :-)))

Commento 16 - Inviato da: Andrea Avato, il 12/06/2012 alle 15:05

Foto Commenti

Devo aggiungere alla serata di ieri la presenza di Mario Tralci, presidente della Figc di Arezzo. Giusto sottolinearlo per dovere di cronaca.

Commento 17 - Inviato da: lallo, il 12/06/2012 alle 15:25

Foto Commenti

Jerry,  oggi sul sito della Gazzetta dello Sport all'interno del servizio sul Calciomercato in diretta si legge:

"

14.30 — Serie D. L'ex attaccante dell'Argentina Abel Balbo è il nuovo allenatore dell'Arezzo. Durante la conferenza stampa di presentazione, Balbo ha detto di volere giocatori veloci, da poter utilizzare secondo il suo modulo preferito, il 4-3-3, in modo da poter "riportare l'Arezzo nei campionati che competono a una squadra di blasone".  "

Si sta tornando.........Wink

Commento 18 - Inviato da: Libanese , il 12/06/2012 alle 15:29

Foto Commenti

Per  i  bambini  di Arezzo    è iniziato  un meraviglioso futuro calcistico.

Commento 19 - Inviato da: Samu, il 12/06/2012 alle 15:31

Foto Commenti

Ciao è un pò che leggo il forum, ma non scrivo mai..è bello che si cominci a rifare il nome dell'arezzo anche a livello nazionale, ma questo non credo che sia una prerogativa per vincere i campionati..masi e il pontedera non erano certo così conosciuti..

cmq nessuna polemica e bene per l'entusiasmo..anche io che seguo da torino sono contento di questa società..

 

FORZA AREZZO e ciao a tutti

Commento 20 - Inviato da: alti60, il 12/06/2012 alle 16:32

Foto Commenti

Amimodo mi giova ricordare che questo Utente continua ad Oltranza lo SCIOPERO del QUOTE MEDIOVALE del Direttore Avato!Tongue out

Io aderisco...... per tornare sull'argomento VILLAGGIO dico solo che MI PIACE MI PIACE MI PIACEEEEEEEEEEeeeeeeee purtroppo non sono potuto essere presente ma mi basta sapere che da ieri sera c'è un mondo tutto AMARANTO Laughing

Commento 21 - Inviato da: Libanese , il 12/06/2012 alle 16:33

Foto Commenti

A CHI FA DA SORDO , SI REPLICHERA' CON ULTERIORI NUOVE INIZIATIVE. Cool

Ecco iniziamo  una  campagna  di  Gufaggine  unica  E  FACCIACO    non iscrivere ai campionati di lega pro, doiverse  società cosi ci ripescano   in una unica lega pro a tre  gironi  da 20  squadre  ciscuna...,  cosi  la B  è  li.. a due passi  .., 

Commento 22 - Inviato da: Amaranta, il 12/06/2012 alle 17:30

Foto Commenti

Per JERRY e lallo: oggi è anche su televideo rai, la notizia di Balbo all'Arezzo....

Commento 23 - Inviato da: Paul, il 12/06/2012 alle 17:37

Foto Commenti

Ero stanchissimo ieri, mi sono perso lo spettacolo della presentazione del nuovo centro Amaranto, è bello leggere certe cose, U.S. Arezzo il nome della squadra che vidi moltissimi anni fà, è bellissimo riapropiasi del "vecchio" nome!  Non vedo l'ora che si rinizi a giocare...

Commento 24 - Inviato da: andrea_amaranto, il 12/06/2012 alle 18:10

Foto Commenti

Per integrare quello che ha detto lallo nel post 17,pure l'anno della promozione in c1,con cosmi in panchina e i 5000, unità in più unità in meno,di Pistoia,tutti si ricordavano della partita con l'iperzola,peccato che a Vedere quella partita eravamo si e no 600 persone,forse una delle partite con il minor numero di paganti della nostra storia recente,per la cronaca quella partita la vincemmo per 1 a 0 con una gran rete di Lupo e per restare alla stretta attualità nell'iperzola giocava allora uno sconosciuto o quasi Di Natale.

Detto questo sarei comunque felice, anche se non lo meriterebbero, che questa società riuscisse a risvegliare dal torpore questa città e questri tifosi occasionali, e si tornasse a riparlare di arezzo nei bar a scuola per strada e non delle squadre di serie a come purtroppo ad oggi succede

Commento 25 - Inviato da: Giulio Cirinei, il 12/06/2012 alle 18:56

Foto Commenti

come è accaduto l'anno di Somma quando il giorno della promozione con il Varese, tutti avevano visto la prima partita di campionato con il Cittadella (eravamo tre/quattro gatti quella caldissima domenica di fine agosto, invece)

...e pensare che quella è stata la prima partita che ho fotografato... tra l'altro l'unica quell'anno... nemmeno vivevo ad Arezzo quell'anno li...

TONI

Andrea hai fatto ore piccole ieri sera?!?!?!?! :-)))

aspettava le mie foto (che gli ho mandato dopo mezzanotte e mezzo... d'altra parte quando m'hai detto di Pagani io mi so avvviato......... e l'ho fatta lunga!!!

Commento 26 - Inviato da: Andrea Avato, il 12/06/2012 alle 19:18

Foto Commenti

TONI (21)

Ho fatto le 3 per scrivere il pezzo, caricare il video e la gallery...

Commento 27 - Inviato da: umbertozerbini, il 12/06/2012 alle 20:23

Foto Commenti

Oggi in effetti, ed era inevitabile, è uscito un bel sole a scaldare il nostro volto. Grazie di cuore, ad uno ad uno, a chi ha partecipato alla festa nonostante il brutto tempo. Grazie tifosi, grazie ragazzi di Orgoglio Amaranto, preziosissimi, e grazie Andrea che hai sacrificato il tuo sonno all'articolo e ai filmati in tempo reale ! Faremo della tua foto un grande poster ! Questo è per me il più bel regalo della serata, grazie per il tempo che ci avete dedicato, grazie della vostra passione !

Commento 28 - Inviato da: el lagarto, il 12/06/2012 alle 21:14

Foto Commenti

Da quel poco che si vede nel filmato e nelle foto (bellissime) credo di rendermi conto di quanto mi sono perso,  la serata doveva essere bellissima. (L'entusiasmo si taglia a fette )Un augurio alla società alla città,  ma sopratutto a tutti i tifosi amaranto (QUELLI VERI) di un ritorno immediato nelle categorie che la società merita.

Commento 29 - Inviato da: Amaranta, il 12/06/2012 alle 23:31

Foto Commenti

Si si Mino...dovevamo stare dietro a te che ti sei registrato col telefonino tutte le fontane danzanti!!! Wink

Commento 30 - Inviato da: Moderato, il 13/06/2012 alle 00:08

Foto Commenti

Grande dott Zerbini grazie di tutto !!! Spero che diventi presto dirigente del U.s. Arezzo una persona come lei all'interno della società sarebbe sicuramente un valore aggiunto! Un ringraziamento anche al mitico Tomas grande !!!

Commento 31 - Inviato da: Toni, il 13/06/2012 alle 11:26

Foto Commenti



Ho fatto le 3 per scrivere il pezzo, caricare il video e la gallery...

 

 

Da solo o in compagnia?! ... brutto por.co! Wink

Commento 32 - Inviato da: Libanese , il 13/06/2012 alle 14:45

Foto Commenti

LaughingCon Belen? Tongue out



Ma  sai  quanto  è  meglio  la parodi..., non c'è  paragone, sopratutto quando  dopo  l' ingoio...  ,  ti  dice    : "cotto e mangiato "  !!!!!!!

Commento 33 - Inviato da: RICK57, il 13/06/2012 alle 23:54

Foto Commenti

Prima di tutto un grosso complimento a Giulio per la bellissima foto. A prima vista e' un capolavoro fotografico, ma volendogli dare un significato.... Sai quanti spunti Il primo che mi viene in mente ... Il campo verde e' il sogno di ogni bambino, che poi diventando adulto lo continuera' ad amare perche' sara' il' che assistera' alle gesta della sua squadra. Il cielo plumbeo e' la situazione in cui siamo caduti...della serie...improvvisamente il buio..... Il fallimento.....Galantini...la serie D. L'arcobaleno e' il sogno, la speranza concreta di una rinascita... L'arcobaleno non nasce senza un perche'... e' un simbolo della natura che sembra dire che dopo il diluvio torna sempre il sereno..... Io a questi segnali ci credo..... Ecco perche' credo slla C2. E il progetto amaranto , il camp, la serieta' della dirigenza, il personaggio carismatico Balbo, penso siano biglietti da vista in questo calcio disastrato essenziali per essere presi in considerazionenda chi dovra' decidere ."

Commento 34 - Inviato da: Antony, il 14/06/2012 alle 15:42

Foto Commenti

tanta acqua, tanta gente, tanto amaranto .....