Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 29a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Imolesedom12.30Triestina
Sambdom12.30Arezzo
Fanodom15Fermana
Matelicadom15Legnago
Cesenadom16Vis Pesaro
Feralpi Salòdom17.30V. Verona
Gubbiodom17.30Ravenna
Padovadom17.30Perugia
Carpidom20.30Modena
Mantovalun21Sud Tirol
MONDO AMARANTO
Paolo a Ibrox Park - Glasgow
NEWS

Due rigori e due espulsioni condannano l'Arezzo con la Feralpi. Debutto amaro per Stellone (2-3)

Per la prima volta in stagione gli amaranto vanno in vantaggio al ''Comunale'' grazie al primo gol di Piu, schierato nell'inedito ruolo di centravanti. L'Arezzo controlla bene ma nel finale di primo tempo gli ospiti ribaltano il punteggio prima con Scarsella poi con un rigore di Ceccarelli con l'Arezzo che resta in 10 per l'espulsione di Sbraga. Arini la riacciuffa ad inizio ripresa ma un altro rigore con relativa espulsione di Cherubin condanna l'Arezzo all'ennesima sconfitta



Inizia il girone di ritorno con l’Arezzo, da una settimana affidato a mister Stellone, terzo allenatore stagionale, che affronta la Feralpisalò dell’ex Pavanel. Due novità rispetto alla formazione di sabato scorso con l’inserimento di Serrotti, che agisce largo a sinistra, e Piu nell’inedito ruolo di prima punta affiancato da Cutolo.

L’Arezzo approccia la partita meglio del solito. Squadra corta fra i reparti con i giocatori attenti a mantenere le giuste posizioni. Poche le emozioni ma alla prima palla utile l’Arezzo passa. Cutolo pesca con un filtrante rasoterra Piu dentro l’area di rigore; l’ex Empoli leggermente defilato sulla destra incrocia alla perfezione di prima intenzione cogliendo di sorpresa l’avversario diretto ed infilando al 28’ alle spalle di De Lucia. Al 32’ giallo pesante per Arini che, diffidato, salterà il derby di Perugia. La risposta della Feralpi arriva al 38’ con Carraro che conclude al volo dopo una ribattuta della difesa trovando però la risposta di Sala. E’ il preludio al pari che al 40’ segna Scarsella che dopo un azione personale entra in area e fulmina il portiere amaranto sotto la traversa. Due minuti dopo la partita svolta completamente: Sbraga stoppa con un braccio una palla destinata a Miracoli e l’arbitro indica il dischetto espellendo il centrale amaranto. Ceccarelli trasforma il penalty con Stellone che richiama Belloni inserendo Borghini per riassettare il reparto difensivo. Il primo tempo si chiude così con gli ospiti incredibilmente avanti dopo una frazione di gara ben condotta dall’Arezzo fino al pari dei lombardi.

Stellone mette dentro Altobelli lasciando negli spogliatoi Serrotti: il centrocampo si piazza quindi con 3 centrali di ruolo lasciando davanti la coppia Cutolo-Piu. L’Arezzo la riequilibra subito con Arini che fredda De Lucia dall’altezza del dischetto dopo un pregevole filtrante di Cherubin, nell’occasione uomo assist. Al 50’ colossale palla gol per la Feralpi con Miracoli che a due passi dalla porta manda incredibilmente a lato. Al 63’ l’Arezzo reclama un rigore con Cherubin che finisce a terra dopo un azione confusa in area della Feralpi, poi al 67’ Cutolo cerca un dribbling di troppo dentro l’area dopo un buon assist di Piu perdendo l’occasione propizia. E’ l’ultima azione per Piu che al 71’ lascia il posto a Carletti. Al 76’ decisivo Sala che devia sulla traversa una conclusione di Carraro dal limite dell’area. Dal successivo angolo nasce l'episodio che decide la gara: il signor Costanza vede Cherubin affossare Miracoli e decide per il penalty ed il rosso al centrale amaranto. Decisone quanto meno discutibile con il centravanti lombardo che trasforma il penalty e Arezzo di nuovo sotto e con due uomini in meno. Sala sventa un paio di occasioni della Feralpi con l’Arezzo che paga chiaramente la doppia inferiorità. Al minuto 84 Petrucci colpisce la traversa ma ormai è un monologo degli ospiti con gli amaranto inevitabilmente sulle ginocchia.  Dentro Di Grazia per Cutolo e Benucci per Karkalis alla disperata ricerca di un guizzo che possa riequilibrare ancora la partita. Dopo quattro minuti di recupero finisce la gara con l’Arezzo che esce immeritatamente sconfitto da una gara indirizzata dalla parte degli ospiti solo dagli episodi  e da un arbitraggio decisamente insufficiente. Domenica derby a Perugia con Stellone che dovrà fare i conti anche con le squalifiche che falcidieranno pesantemente la difesa amaranto.

 

Stadio “Città di Arezzo’’ – ore 15.00

 

AREZZO (4-4-2): 1 Sala; 16 Luciani, 38 Sbraga, 33 Cherubin, 36 Karkalis (dal 85' 21 Benucci); 7 Belloni (dal 44’ 5 Borghini), 34 Arini, 31 Di Paolantonio, 37 Serrotti (dal 46' 46 Altobelli); 10 Cutolo (dal 85' 23 Di Grazia), 24 Piu (dal 71' 8 Carletti)

A disposizione: 22 Tarolli; 2 Ventola, 6 Soumah, 15 Maggioni, 25 Sussi, 29 Kodr, 32 Zuppel

Allenatore: Roberto Stellone

Indisponibili: Cerci, Perez, Pesenti, Picchi

 

FERALPISALO’ (4-3-1-2): 22 De Lucia,; 2 Bergonzi, 13 Legati, 31 Rizzo, 6 Bacchetti; 27 Hergheligiu, 21 Carraro, 17 Scarsella; 10 Ceccarelli; 9 Miracoli, 32 Guerra

A disposizione: 1 Liverani; 3 Brogni, 4 Giani, 7 Petrucci, 11 Tulli, 14 Vitturini, 19 D’Orazio, 23 Morosini, 26 Pinardi, 28 Farebegoli, 30 Gavioli

Allenatore: Massimo Pavanel

 

ARBITRO: Costanza di Agrigento  – Assistenti: Micaroni e Tinello – Quarto uomo: Fiero

NOTE: gara a porte chiuse. Ammoniti: 23’ Luciani, 32’ Arini, 89’ Petrucci. Espulsi:

42’ Sbraga, 77’ Cherubin

RETI: 28’ Piu, 40’ Scarsella, 43’ Ceccarelli (rig), 46’ Arini, 78’ Miracoli (rig)

 

scritto da: Simone Trippi, 23/01/2021





Arezzo-Feralpi Salò 2-3, il dt Muzzi contro l'arbitro

Arezzo-Feralpi Salò 2-3
comments powered by Disqus