Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 35a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carpidom15Matelica
Fanodom15Modena
Fermanadom15Feralpi Salò
Padovadom15Gubbio
Perugiadom15Triestina
Sambdom15Cesena
Arezzodom17.30Vis Pesaro
Mantovadom17.30Legnago
Sud Tiroldom17.30V. Verona
Imolesedom20.30Ravenna
MONDO AMARANTO
Elena di Cortona
NEWS

Con il Matelica ultima chiamata per l'Arezzo. Stellone recupera Perez e Cherubin

Dopo la sconfitta a Padova nel turno infrasettimanale gli amaranto tornano al ''Comunale'' ospitando il Matelica, matricola che veleggia tranquilla ai margini della zona play-off. Per l'Arezzo una gara da vincere a tutti i costi per mantenere viva la possibilità di agguantare la zona play-out. Stellone ritrova alcune pedine fondamentali per dare l'assalto ai marchigiani anche se deve ancora fare i conti con qualche assenza di troppo



Senza dover usare tanti inutili giri di parole quella di oggi pomeriggio contro il Matelica è per l’Arezzo una sorta di ultima spiaggia. E’ vero che dopo il fischio finale del signor Pashuku, arbitro designato per il match di oggi, mancheranno alla fine ancora 12 giornate con relativi 36 punti in palio ma la sensazione che contro il Matelica sia una sorta di ultima chiamata è nettamente percepibile in tutto l’ambiente amaranto. Il calendario offre un avversario tranquillo, che ha raggiunto con grande anticipo l’obiettivo iniziale della salvezza e che è reduce da un inizio di 2021 non certo esaltante. I presupposti per brindare finalmente al primo successo interno della stagione ci sarebbero tutti, ma quest’anno l’Arezzo ci ha insegnato che niente è semplice e quindi ci vorrà una prestazione attenta, cattiva e propositiva per tutti i 90 minuti, magari mettendo per una volta da parte le solite amnesie ed i soliti errori dei singoli che hanno regalato per ben 15 volte in stagione il vantaggio alle avversarie nella prima mezz’ora di gioco. Stellone ha la difesa al completo e potrà quindi scegliere nel reparto arretrato gli uomini che ritiene migliori. Confermato il modulo a 4 azzardiamo una linea dove l’unico ballottaggio potrebbe essere nella corsia di destra. Luciani potrebbe avere un turno di riposo e quindi dall’inizio potrebbe esserci Ventola, con Sbraga e Cheruin centrali e Pinna sulla corsia mancina. Nella seduta di ieri si è fermato Benucci, provato molto in settimana da Stellone nel centrocampo a 3, quindi nel mezzo scelte praticamente obbligate per il mister che riproporrà il terzetto formato da Altobelli, Arini e Di Paolantonio. In attacco è indisponibile Belloni, uscito subito a Padova per un guaio muscolare che lo terrà fuori per un bel po’, con Stellone che recupera Cutolo e Perez. Il capitano andrà in panchina, pronto a dare una mano se ci saranno le condizioni, mentre il centravanti arrivato a gennaio, reduce da un mese di stop, si candida per una maglia da titolare. Se Stellone lo getterà subito nella mischia lo scopriremo solo al momento delle formazioni ufficiali, ma c’è la sensazione che l’ex Virtus Francavilla possa partire dal primo minuto. Se così fosse l’Arezzo ritroverebbe un riferimento centrale di ruolo con Iacoponi e Piu che andrebbero a completare il tridente offensivo.

 

scritto da: La Redazione, 21/02/2021





Vigilia di Arezzo-Matelica. Le parole di mister Stellone

comments powered by Disqus