Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 35a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carpi41Matelica
Fano01Modena
Fermana14Feralpi Salò
Padova10Gubbio
Perugia21Triestina
Samb02Cesena
Arezzo42Vis Pesaro
Mantova02Legnago
Sud Tirol20V. Verona
Imolese02Ravenna
MONDO AMARANTO
Meri, Luca l'americano, Luca l'italiano negli States
NEWS

A Trieste altra prova da squadra vera. Sugli scudi Pinna che firma una doppietta da ricordare

Dopo la vittoria contro il Matelica serviva una conferma e l'Arezzo sul difficile campo di Trieste ha dimostrato di essere finalmente sulla strada giusta. Mister Stellone ha il merito di avere costruito una squadra vera che adesso tiene bene il campo e riesce a proporsi con pericolosità dalle parti della porta avversaria. Non stupisce più Iacoponi, anche oggi autore di una prova di spessore, ma crescono anche quei giocatori come Sbraga ed Arini predestinati a diventare i leader della formazione amaranto



Daniele Iacoponi, a Trieste altra ottima prova per il 2002 amaranto

Le pagelle di Triestina-Arezzo

 

SALA 6,5 – Due buoni interventi su Sarno e Procaccio, sempre sicuro in uscita ed incolpevole sui gol. Prova ampiamente sufficiente.

LUCIANI 6 – Ritrova una maglia da titolare dopo la pausa contro il Matelica e alla fine non demerita anche se è poco presente sul primo gol di Gomez. Pennella sulla testa di Serrotti la palla che potrebbe dare all’Arezzo il terzo vantaggio.

MAGGIONI 6 – Riproposto ancora da centrale non sfigura affatto ma perde Gomez sul primo gol ed è troppo tenero sull’azione del rigore permettendo a Mensah di girarsi troppo facilmente. Peccato, ma si sta applicando bene in un ruolo non suo.

SBRAGA 7 – Dopo il Matelica serviva la conferma che arriva puntuale. Ottima prova da leader della difesa, sbroglia diverse situazioni e sulle palle alte è una sicurezza.

PINNA 7,5 – Da centrale di sinistra mette la sua tigna al servizio della squadra oltre ad usare in maniera chirurgica sui calci piazzati il suo vellutato sinistro che gli frutta una doppietta da incorniciare.

KARKALIS 6,5 – Migliora via via che passano i minuti dimostrando di essere sulla via buona per ritrovare passo e gamba di qualche anno fa. Peccato per il guaio muscolare che lo toglie dal campo; uno stop ora sarebbe davvero deleterio. (dal 74’ VENTOLA 6 – Si mette con piglio giusto al servizio della squadra)

SERROTTI 6,5 – Parte in sordina ma poi entra nel vivo della partita ed è utilissimo nel far ripartire l’azione con la sua proprietà di palleggio. Quel colpo di testa poi grida vendetta, anche se il buon Matteo doveva essere più cinico. (dal 91’ SOUMAH sv)

ARINI 6,5 – Meriterebbe 7 pieno per tutto quello che fa nella partita ma l’irruenza su Mensah che causa il rigore alabardato gli costa mezzo voto. Sta comunque diventando quel leader che tutti ci aspettavamo ed è cosa assai importante per il futuro.

DI PAOLANTONIO 6,5 – Può e deve incidere di più ma non va dimenticato che se per larghi parti della gara l’Arezzo a centrocampo ha avuto il predominio sui quotati avversari è anche merito suo. Sfiora il gol dal limite e non si tira indietro quando c’è da forzare il contrasto.

IACOPONI 7 – Quando accelera è uno spettacolo puro. Non ha paura di nessuno e mette la sua spregiudicatezza e la sua gamba al servizio della squadra. Guadagna le due punizioni che  Pinna trasforma in oro e tiene sempre in apprensione l’esperta difesa triestina. (dal 74’ CERCI 6 – Di speranza che la prossima possa essere quella buona. Uno come lui quella palla dal limite la deve mettere in porta)

PEREZ 6,5 – Corre, si sbatte, lotta e sgomita su ogni pallone guadagnando diverse punizioni importanti per fare risalire la squadra. Quando troverà anche la brillantezza diventerà un arma fondamentale. (dal 62’ PIU 6 – Generoso ma nel cambio l’Arezzo ci perde)

 

scritto da: Simone Trippi, 28/02/2021





Triestina-Arezzo 2-2 - Intervista a Paride Pinna

Triestina-Arezzo 2-2
comments powered by Disqus