Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - Playoff e Playout

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN LEGA PRO
San Donato
PLAY OFF
Poggibonsi42Gavorrano
PLAY OUT
Rieti20Foligno
IN ECCELLENZA
Pro Livorno, Cannara, Unipomezia, Foligno
MONDO AMARANTO
Sava, Poggio, Strip e Gamba in posa con Riccardo Schicchi
NEWS

Basta un rigore di Di Paolantonio a regalare all'Arezzo tre punti d'oro contro la Fermana (1-0)

Brutta partita al ''Comunale'' con l'Arezzo incapace per lunghi tratti di gara di portare pericoli dalle parti di Ginestra. La partita viene decisa a metà ripresa da un rigore guadagnato da Perez e trasformato da Di Paolantonio che regala agli amaranto tre punti fondamentali per continuare a credere nei play-out. Mercoledì trasferta a Fano in uno scontro diretto che dovrà dare continuità alla rincorsa dei ragazzi di Stellone



La gara contro la Fermana di mister Cornacchini inaugura la settimana decisiva per le sorti del Cavallino, chiamato a cambiare marcia per accorciare sulle rivali ad un posto play-out. Stellone conferma la squadra annunciata alla vigilia: difesa a quattro con Maggioni preferito a Luciani e Serrotti che a centrocampo vince il ballottaggio con Di Paolantonio. Tridente offensivo con Perez riferimento centrale e Iacoponi e Piu ad agire inizialmente ai suoi lati.

Partita che inizia in maniera nervosa. L’Arezzo sente l’importanza della post in palio e parte in maniera contratta. Primo quarto d’ora avaro quindi di emozioni se si esclude una punizione di Pinna dalla destra che Ginestra respinge con i pugni. Ci prova al 25’ Iacoponi con un iniziativa personale ma è un tentativo troppo velleitario per dare pensieri a Ginestra. Il centrocampo amaranto, compassato e con poche idee, non propone nessuna trama interessante e per la Fermana è gioco troppo facile controllare la gara senza soffrire. La prima vera palla-gol della gara capita sui piedi di Sbraga al 38’ che servito da Arini dopo uno schema su calcio di punizione batte sporco da centro area ciabattando fuori. E’ però un fuoco di paglia in una partita che si trascina senza sussulti fino al riposo. Primo tempo da dimenticare per l’Arezzo chiamato nella ripresa ad una decisa reazione in una partita da vincere a tutti i costi.

La ripresa riparte nella falsariga del primo tempo. Partita bloccata con l’Arezzo incapace di proporre iniziative pericolose. Arini ed Altobelli viaggiano a ritmi troppo bassi per impensierire la retroguardia marchigiana con Serrotti che galleggia in maniera inconcludente fra le linee. Viene da sé che la partita è brutta e servirebbe una scintilla per accenderla, magari dalla panchina, ma Stellone per il momento non accenna a cambiamenti. Primo cambio che arriva al 63’ con Di Paolantonio che rileva Altobelli con Iacoponi che si sposta nella trequarti e il centrocampo che passa a tre. La scintilla arriva al 69’ quando Scrosta atterra ingenuamente Perez su lancio dalle retrovie e l’arbitro assegna il rigore. Di Paolantonio è freddo e realizza il gol del vantaggio amaranto. Trovato il vantaggio Stellone toglie Perez inserendo Cutolo al 77’ con Piu che passa a fare la prima punta. La Fermana resta in dieci per l’ingenua espulsione di Boateng che prima allontana il pallone e un minuto dopo colpisce Pinna. L’Arezzo stringe le fila a difesa del prezioso vantaggio con la Fermana che colleziona qualche pericolosa punizione dagli esterni senza però creare grossi pericoli dalle parti di Sala. L’arbitro concede quattro minuti di recupero, Iacoponi fallisce il raddoppio dopo una pregevole azione personale, ma non succede altro. L’Arezzo prende tre punti fondamentali al termine di una gara non bella. Ma oggi va bene così.

 

Stadio “Città di Arezzo’’ – ore 15.00

 

AREZZO (4-3-3): 1 Sala; 15 Maggioni, 5 Sbraga, 3 Cherubin, 19 Pinna; 4 Arini, 46 Altobelli, 37 Serrotti; 24 Piu, 27 Perez, 44 Iacoponi

A disposizione: 12 Tarolli; 8 Carletti, 10 Cutolo, 11 Cerci, 16 Luciani, 18 Stampete, 23 Di Grazia, 21 Benucci, 25 Sussi, 31 Di Paolantonio, 35 Zitelli

Allenatore: Roberto Stellone

Squalificati: Ventola

Indisponibili: Belloni, Bonaccorsi, Karkalis, Pesenti, Picchi, Zuppel

 

FERMANA (4-4-2)  1 Ginestra; 32 Bonetto, 6 Manetta, 14 Scrosta, 21 Sperotto; 11 Neglia, 4 Urbinati, 19 Grossi, 3 Mordini; 18 Cremona, 23 D’Anna

A disposizione: 30 Massolo, 12 Colombo, 2 Manzi, 7 Cais, 10 Iotti, 16 Fabris, 17 Boateng, 24 Rossoni, 25 Palmieri, 28 Mosti, 29 Grbac, 31 Graziano

Allenatore: Giovanni Cornacchini

 

ARBITRO: Garofalo di Torre del Greco  – Assistenti: De Angelis e Bartolomucci – Quarto uomo: Bitonti

NOTE: gara a porte chiuse. Ammoniti: 20’ Altobelli, 36’ Mordini, 48’ Manetta, 77’ Boateng. Espulso: Boateng 78’

RETI: 71’ Di Paolantonio (rig)

 

scritto da: Simone Trippi, 13/03/2021





Arezzo-Fermana 1-0, intervista a Di Paolantonio

Arezzo-Fermana 1-0
comments powered by Disqus