Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 35a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carpi41Matelica
Fano01Modena
Fermana14Feralpi Salò
Padova10Gubbio
Perugia21Triestina
Samb02Cesena
Arezzo42Vis Pesaro
Mantova02Legnago
Sud Tirol20V. Verona
Imolese02Ravenna
MONDO AMARANTO
Alessio, Leonardo, Emanuele sulle montagne russe di Mirabilandia
NEWS

Gol di Perez, poi l'Arezzo esce dal campo. Il Modena cala il tris e vince in rimonta (3-1)

Gli amaranto andavano a caccia di punti pesanti per la rincorsa verso la salvezza. E la partita si era messa sui binari giusti, grazie al primo sigillo stagionale dell'attaccante al 21'. Poco dopo, però, Zaro ha pareggiato su azione d'angolo. Brutto il secondo tempo: a parte una conclusione di Pinna su punizione, la squadra davanti non ha creato più nulla. E le reti di Gerli e Sodinha hanno chiuso il match



Gli amaranto a Modena vanno a caccia di punti pesanti per la rincorsa verso la salvezza. Stellone (squalificato e in tribuna) rilancia Kodr in difesa al posto di Cherubin, fermato dal giudice sportivo. Torna Altobelli dopo l'infortunio, in attacco per la prima volta giocano Perez e Carletti in tandem. Mignani si affida al colaudato 4-3-3. In panchina tutti e tre gli ex: Bearzotti, Corradi e Varutti. L'Arezzo sfida anche il tabù del ''Braglia'', dove nella storia non è mai riuscito a vincere.

 

La prima conclusione verso la porta è dell’Arezzo che al 3’ con Di Paolantonio scalda le mani di Gagno su punizione. La risposta del Modena è affidata a Davì che al 9’ alza la mira da buona posizione dopo un assist di testa di Pierini. Il terreno di gioco, complice la pioggia caduta pochi minuti prima della gara, è insidioso ed i giocatori faticano a volte a mantenere l’equilibrio. Il tridente gialloblù cerca di non dare punti di riferimento alla difesa amaranto con Pierini, Scappini e Luppi che spesso si scambiano di posizione; dall’altra parte Iacoponi giostra fra le linee emiliane in appoggio alle due punte Carletti e Perez.

La partita è abbastanza tattica ma al 21’ l’Arezzo passa. E’ Bravo Carletti ad inserirsi sulla destra e mettere un pallone rasoterra su cui Gagno non è impeccabile; sulla palla si avventa Perez che mette in rete segnando così il suo primo gol in amaranto. Il vantaggio amaranto dura però soli pochi minuti. Al 27’ Zaro, su azione d'angolo, colpisce tutto solo da centro area di testa e batte Sala per il pareggio modenese. Il primo tempo si chiude sull'1-1, con l'Arezzo in partita che ha tenuto bene il campo.

 

Nessun cambio all’intervallo con la partita che ricomincia nella falsariga del primo tempo. Le due squadre provano a superarsi ma le occasioni latitano ed i portieri non vengono mai chiamati in causa. Al 58’ il Modena guadagna un pericoloso calcio di punizione appena fuori l’area amaranto ma la conclusione di Mignanelli si infrange sulla barriera amaranto. Occasione da fermo un paio di minuti più tardi anche per l’Arezzo dopo che Arini era stato fermato fallosamente ai 25 metri dopo un buon break: questa volta è bravo Gagno a volare e mettere in angolo la parabola di Pinna.

Al 66’ primi cambi per Gorgone che inserisce Cutolo e Ventola che rilevano Perez e Altobelli. La ripresa è avara di emozioni con le due squadre che sembrano più preoccupate di perdere piuttosto che provare a portare a casa l’intera posta. Al 79’ però il Modena passa con Gerli che sfrutta un corridoio trovato da Sodinha e fulmina dal limite Sala con un preciso rasoterra. Dentro Di Grazia per Luciani con Ventola che passa terzino e la linea offensiva amaranto che si ridisegna con tre uomini dietro a Carletti. Al minuto 87 Carletti è troppo decentrato dallo specchio della porta per sfruttare al meglio un assist di Cutolo. L’arbitro concede 5 minuti di recupero, Gorgone getta nella mischia anche Karkalis ma è il Modena a trovare il tris a tempo scaduto con Sodinha, che in contropiede entra quasi in porta palla al piede.

Magro il bottino dell'Arezzo nelle ultime due trasferte contro Sud Tirol e Modena. Ma se a Bolzano la squadra avrebbe meritato di più, oggi nel secondo tempo si è registrato un calo sensibile.

 

Stadio “Alberto Braglia’’ – ore 12.30

 

MODENA (4-3-3): 24 Gagno; 18 Mattioli, 19 Zaro, 4 Pergreffi, 3 Mignanelli; 20 Davì, 16 Gerli, 28 Prezioso (17' st 21 Muroni); 27 Pierini (29' st 10 Sodinha), 9 Scappini (1' st 11 Spagnoli), 13 Luppi (43' st 5 Ingegneri)

A disposizione: 12 Narciso, 22 Chiossi; 6 Rabiu, 8 Castiglia, 14 Corradi, 15 De Santis, 17 Bearzotti, 23 Varutti

Allenatore: Michele Mignani

 

AREZZO (4-3-1-2): 1 Sala; 16 Luciani (dal 83’ 23 Di Grazia), 5 Sbraga, 29 Kodr (dal 89’ 36 Karkalis), 19 Pinna; 31 Di Paolantonio, 4 Arini, 46 Altobelli (dal 66’ 26 Ventola); 44 Iacoponi; 27 Perez (dal 66’ 10 Cutolo), 8 Carletti

A disposizione: 13 Melgrati; 21 Benucci, 25 Sussi, 35 Zitelli, 36 Karkalis

Allenatore: Giorgio Gorgone

Squalificati: Stellone (2), Cherubin (2)

Indisponibili: Belloni, Bonaccorsi, Maggioni, Pesenti, Picchi, Piu, Serrotti, Zuppel

 

ARBITRO: Collu di Cagliari  – Assistenti: Catucci e Ciancaglini – Quarto uomo: Lovison

NOTE: gara a porte chiuse. Ammoniti: 58’ Sbraga, 64’ Pergreffi, 77’ Di Paolantonio, 88’ Mignanelli

RETI: 21’ Perez, 27' Zaro, 79’ Gerli, 92’ Sodinha

 

scritto da: Simone Trippi, 03/04/2021





Modena-Arezzo 3-1, intervista a mr Mignani

Modena-Arezzo 3-1
comments powered by Disqus