Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - 6a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Badesse--Pianese
Cascina--Cannara
Flaminia--Scandicci
Foligno--Sangiovannese
Gavorrano--Arezzo
Montespaccato--San Donato
Rieti--Tiferno
Trestina--Pro Livorno
Unipomezia--Poggibonsi
MONDO AMARANTO
Nicoletta e Giacomo a Rimini
NEWS

La ribalta è tutta per Di Grazia, per lui il gol e non solo. Arini, ennesima prova di spessore

Sotto a metà primo tempo per un gol viziato da un grave errore del quarto uomo gli amaranto mettono in campo nervi e cuore e raddrizzano con merito la gara a tempo scaduto. Il colpo di testa vincente di Di Grazia, uno dei migliori, è il giusto premio per una squadra che non ha mai mollato nonostante il baratro della retrocessione fosse ormai vicino. Domenica altro spareggio contro il Ravenna



Mariano Arini

Le pagelle di Legnago-Arezzo

 

SALA 5,5 – Lascia la sensazione che sul gol di Bulevardi poteva fare qualcosa in più. Per il resto mai impegnato dagli attaccanti veneti.

MAGGIONI 5,5 – Partita di sofferenza. Il modulo del Legnago, con mezze punte che giocano dentro il campo gli toglie i riferimenti in fascia e lui va spesso in affanno. (dal 55’ VENTOLA 6 – Entra bene in partita ed è utile e propositivo nell’assalto finale)

SBRAGA 6,5 – Solita grinta, solita cattiveria, solita partita gagliarda. Nell’assalto finale regge la difesa praticamente da solo.

CHERUBIN 5,5 – Un rientro sotto tono. Sbaglia molto in fase di uscita e si fa fregare da Rolfini (con la complicità del sig. Arace) nell’azione che porta al gol dei padroni da casa. (dal 79’ SUSSI 6 – Ha il merito del cross che Di Grazia trasforma in oro. Non è poco)

PINNA 6  – L’ammonizione ad inizio gara lo condiziona per tutto il primo tempo. Meglio nella ripresa dove spinge con più convinzione e suona spesso la carica ai compagni.

ALTOBELLI 5 – Non entra praticamente mai in partita. Paga la velocità degli avversari in mezzo al campo e va da subito in confusione. (dal 70’ DI PAOLANTONIO 5,5 – Potrebbe e dovrebbe incidere di più)

ARINI 7 – Primo tempo difficile, ma nella ripresa prende per mano la squadra e guida l’assalto fino al gol di Di Grazia. E’ uno dei simboli di questa squadra.

BENUCCI 6 – Soffre la vivacità degli avversari ed è meno propositivo di domenica scorsa. Un mese fa sarebbe scomparso dalla gara, oggi invece resta in partita con caparbietà. (dal 55’ IACOPONI 5,5 – Sta pagando ora il salto di categoria. Vuole fare tutto da se’ ma non è la soluzione giusta)

DI GRAZIA 7,5 – Il gol è di quelli che restano per sempre nella memoria di una tifoseria. La sua capocciata vincente ripesca l’Arezzo dal baratro e ci consegna fra sette giorni un altro spareggio. Pizzignacco gli nega il gol su punizione e la sua partita è infarcita di giocate sempre utili.

CUTOLO 6 – Di certo non è la miglior partita del capitano, ma è sempre pronto ad aiutare ed incitare i compagni fino al minuto 96.

CARLETTI 6,5 – L’infortunio che probabilmente gli negherà il Ravenna è la peggiore notizia che arriva da Legnago. Lotta, tiene alta la squadra e chiama al lavoro Pizzignacco appena ha lo spiraglio giusto. Una perdita pesantissima per Stellone. (dal 70’ PIU 6 – Si rivede in campo a tempo di record dopo la frattura all’alluce. Un rientro discreto)

 

scritto da: Simone Trippi, 19/04/2021





Legnago-Arezzo 1-1, intervista a Di Grazia

Legnago-Arezzo 1-1
comments powered by Disqus