Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Como, Perugia, Ternana
PLAY OFF
Triestina01V. Verona
Cesena21Mantova
Matelica31Samb
PLAY OUT
Ravenna01Legnago
FanorinvImolese
IN SERIE D
Pistoiese, Lucchese, Livorno, Arezzo, Cavese
MONDO AMARANTO
Pera, Chiodo, Franz, Papero in trasferta a Foligno
NEWS

Senz'anima, senza mordente, senza cuore: l'Arezzo perde a Cesena e sprofonda in serie D

Novanta minuti di agonia per gli amaranto, scesi in campo con un atteggiamento sconcertante. I romagnoli vanno al riposo col doppio vantaggio, rischiano poco e segnano il tris nel finale. Inutile il gol di Piu a una manciata di secondi dal termine. Per la prima volta nella storia, l'Arezzo retrocede tra i dilettanti sul campo. Ai play-out ci va il Ravenna che al 92' batte il Carpi



Gara senza appello: l’Arezzo a Cesena deve cercare di vincere per non dover dipendere dal risultato di Ravenna. Stellone lascia in panchina Di Paolantonio e Di Grazia mandando subito in campo Benucci e Piu, con Perez che rileva Carletti, non convocato per un guaio al ginocchio, e Maggioni a sinistra al posto di Pinna.  

L'inizio amaranto è senza nerbo. Il Cesena gioca meglio e al 12' passa con Sorrentino: l'attaccante controlla in area e con un lob trova l'incrocio dei pali alla destra di Sala. 1-0.

Nonostante lo svantaggio, l'Arezzo non reagisce. E al 19' Zecca dai venti metri sfiora il palo. Stellone se ne accorge e cambia modulo, passando al 4-4-2 con Benucci e Piu esterni di centrocampo. Ma non migliora granché: la prima conclusione amaranto verso la porta di Nardi arriva al 35' con un colpo di testa di Perez innocuo sopra la traversa.

Il primo tempo è un calvario: al 38' Benucci stende Favale dentro l'area. Rigore netto che Bortolussi trasforma. Raddoppio bianconero.

Al minuto 41 Cutolo calcia col mancino una punizione dal limite: tiro forte e teso ma Nardi blocca con sicurezza. Il primo tempo si chiude così, con il Cesena avanti di 2 reti senza neanche faticare e un Arezzo inguardabile, senz'anima né mordente, come se la serie D non fosse dietro l'angolo.

Stellone nell'intervallo opera due cambi per provare a scuotere la squadra: fuori Benucci e Perez, dentro Di Grazia e Iacoponi. Il numero 23, però, si fa male dopo pochi minuti e deve lasciare posto a Sussi. Stellone ne approfitta e inserisce pure Ventola per Cherubin, disegnando un 4-2-4 disperatamente offensivo. L'Arezzo spinge un po' di più e Cutolo scalda i guanti di Nardi con una staffilata da fuori area. A vuoto anche il tentativo di Iacoponi, mentre il Ravenna sta pareggiando con il Carpi.

Ma è un Arezzo esangue e spompato. Crea poco davanti, becca il terzo gol di dietro. Lo segna il neoentrato Petermann, dopo un palo di Bortolussi, con un rasoterra di sinistro da fuori area che s'infila all'angolino.

Il tempo restante è solo agonia, con la retrocessione tra i dilettanti che si materializza minuto dopo minuto. Il gol di Piu all'89' suona come una beffa per una squadra che ha clamorosamente toppato la gara decisiva e che chiude in dieci per l'espulsione di Altobelli, reo di un fallaccio su Nanni a metà campo.

Per la prima volta in quasi cento anni di storia, l'Arezzo retrocede in serie D sul campo. Nelle altre due occasioni c'era sprofondato per il fallimento della società, stavolta invece è l'epilogo più amaro di una stagione cominciata malissimo e chiusa nel modo peggiore.

 

Stadio “Dino Manuzzi’’ – ore 15

 

CESENA (4-3-3): 33 Nardi; 6 Zappella, 27 Gonnelli, 15 Ciofi, 16 Favale (35' st 11 Munari); 4 Di Gennaro (29' st 17 Ardizzone), 18 Collocolo (29' st 25 Petermann), 5 Steffè; 7 Zecca, 20 Bortolussi (35' st 24 Tonetto), 26 Sorrentino (18' st 19 Nanni)

A disposizione: 22 Benedettini, 36 Fabbri, 9 Caturano, 10 Russini, 13 Ricci, 32 Capellini

Allenatore: William Viali

  

AREZZO (3-4-3): 1 Sala; 16 Luciani, 5 Sbraga (34' st 17 Di Nardo), 3 Cherubin (11' st 26 Ventola); 15 Maggioni, 46 Altobelli, 4 Arini, 21 Benucci (1' st 23 Di Grazia, 11' st 25 Sussi); 10 Cutolo, 27 Perez (1' st 44 Iacoponi), 24 Piu

A disposizione: 13 Melgrati; 21 Benucci, 24 Piu, 29 Kodr, 31 Di Paolantonio, 32 Zuppel, 35 Zitelli, 36 Karkalis, 37 Serrotti

Allenatore: Roberto Stellone

Indisponibili: Belloni, Bonaccorsi, Carletti, Pesenti, Picchi, Pinna

 

ARBITRO: Natilla di Molfetta  – Assistenti: Rinaldi e Valente – Quarto uomo: Saia

NOTE: gara a porte chiuse. Espulso Altobelli al 45' st. Ammoniti: st 38' Ventola. Angoli: 0-7. Recupero tempi: 0' e 3'

RETI: pt 12' Sorrentino, 38' rig. Bortolussi; st 33' Petermann, 44' Piu

 

scritto da: Simone Trippi, 02/05/2021





Cesena-Arezzo 3-1, intervista a Roberto Stellone

Cesena-Arezzo 3-1
comments powered by Disqus