Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - Playoff e Playout

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN LEGA PRO
San Donato
PLAY OFF
Poggibonsi42Gavorrano
PLAY OUT
Rieti20Foligno
IN ECCELLENZA
Pro Livorno, Cannara, Unipomezia, Foligno
MONDO AMARANTO
Gufo all'Amsterdam Arena
NEWS

I nuovi che non possono giocare, il covid, Cutolo e Mancino ko. Sussi ha gli uomini contati

In vista del recupero di mercoledì a Scandicci, sono dodici i calciatori inutilizzabili. L'allenatore, che ha anticipato la seduta odierna al mattino dentro lo stadio (a porte chiuse), ha scelte obbligate per la formazione, cui verranno aggregati alcuni ragazzi della Juniores



Biondi e Marchi fermati dal covid, Campaner negativizzato oggi ma ancora in bilico per il recupero di mercoledì a Scandicci, quando l'Arezzo potrà schierare in campo soltanto i giocatori già tesserati l'8 dicembre, giorno in cui la partita venne sospesa per impraticabilità del campo al 28' del primo tempo, sul punteggio di 0-0.

Inutilizzabili quindi gli under Giofrè, Zona (comunque in infermeria), Lazzarini e Magliocca, oltre agli over Van der Velden, Benedetti e Persano. A complicare i piani per mister Sussi ci sono anche gli infortuni: Cutolo è fermo da quindici giorni per una discopatia, mentre Mancino nell'allenamento di venerdì ha riportato uno stiramento di secondo grado all'adduttore. Entrambi, salvo complicazioni, dovrebbero rientrare nel giro di dieci o quindici giorni.

Oltre a scelte quasi obbligate dal punto di vista tecnico e della formazione, l'Arezzo si trova con un solo 2003 a disposizione, cioè Ruggeri. E' per questo che mercoledì verranno aggregati alla squadra almeno tre elementi della Juniores, uno per reparto, in modo da fronteggiare le assenze.

L'undici titolare è quindi quasi scontato: Colombo tra i pali, Mastino e Ruggeri terzini, Lomasto e Frosali difensori centrali, Pizzutelli play con Sicurella e Marras mezzeali, Foggia centravanti, Calderini e Strambelli esterni d'attacco.

L'unica alternativa per Sussi è alzare Marras nel tridente (e lasciarsi un cambio di valore in avanti da utilizzare a match in corso) per inserire una mediana più esperta con Pisanu dentro. Il tecnico, che oggi ha spostato l'allenamento dal pomeriggio al mattino e l'ha guidata dentro lo stadio a porte chiuse, deciderà nelle prossime ore. Improbabile, nonostante il quadro generale, una convocazione di Pinna, ormai in attesa di trovare sistemazione altrove.

L'obiettivo per l'Arezzo non cambia: vincere per accorciare le distanze dalla vetta della classifica. E' chiaro però che le cose, alla luce degli ultimi accadimenti, sono un po' più difficili. L'infortunio di Cutolo, che nell'ultima gara con il Badesse aveva firmato uno scampolo decisivo, viene monitorato con attenzione.

La speranza è di riavere il numero 10 a disposizione prima possibile, sia per il valore tecnico del giocatore che per l'esperienza e il carisma che porta in dote. Se le cose dovessero complicarsi, invece, la società potrebbe valutare un nuovo innesto sul mercato. La campagna trasferimenti riaprirà il 24 gennaio per una o due settimane. E ci sarebbe modo di tappare la falla.

 

scritto da: Andrea Avato, 17/01/2022





comments powered by Disqus