Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - Playoff e Playout

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN LEGA PRO
San Donato
PLAY OFF
Poggibonsi42Gavorrano
PLAY OUT
Rieti20Foligno
IN ECCELLENZA
Pro Livorno, Cannara, Unipomezia, Foligno
MONDO AMARANTO
Alessio nel Principato di Monaco
NEWS

Gavorrano in forma e in finale di Coppa. Ma senza stadio non può aspirare al ripescaggio

Domani sera terzo confronto stagionale con i maremmani, quarti in classifica e con un organico di livello per la serie D. Bonura giocherà ancora con il 433: l'ex Dierna, Lo Sicco e Tiganj formano la spina dorsale della squadra. Nonostante una proprietà solida, il club non ha impianti a norma per la Lega Pro e non potrebbe chiedere di essere ammesso alla categoria superiore



Benedetti, Sylla, Mancino e Coccia nella partita giocata a marzoFINALE DI COPPA - Domani sera al Comunale inizia la post-season dei play-off: gli amaranto sfideranno il Follonica Gavorrano che, con 63 punti, ha chiuso il campionato in quarta posizione. In panchina da inizio anno l’ex Trestina Marco Bonura. La squadra ha raggiunto anche la finale di Coppa Italia dove, il prossimo primo giugno, sfiderà in gara secca e in sede ancora da definire, la Torres. Il club maremmano, nonostante una proprietà solida come quella della Solmar, non può comunque aspirare al ripescaggio perché lo stadio ''Malservisi-Matteini'' non è a norma per la Lega Pro e al ''Nicoletti'' di Follonica i lavori devono partire. Proprio in queste ore infatti il patron Mansi ha rivolto un appello al Comune per accelerare gli interventi di riqualificazione dell'impianto. Il Gavorrano domani dovrebbe essere schierato con il consueto 433. Gli unici dubbi di formazione sono legati alle quote da schierare che incideranno sull’undici iniziale, difatti la scelta più complicata dovrebbe essere il classe 2000 da far scendere in campo. Il dubbio è tra il difensore Ampollini e l’attaccante esterno Sylla.

 

PROBABILE FORMAZIONE - Al netto di tutto, l’ex bibbienese Ombra (’02) tra i pali, ragazzo che durante l’annata ha dimostrato buoni fondamentali, incappando però in alcuni errori da matita rossa, figli anche della giovane età. Linea difensiva con a destra Grifoni, aretino classe ‘93, terzino di gamba e spinta. Sull’out opposto Coccia (’02), proprietà Frosinone, una prima parte di campionato su altissimi livelli. In mezzo capitan Emilio Dierna, ex amaranto, abile in marcatura e pericoloso in proiezione offensiva, e uno tra Ampollini (’00) e Bruni. Il primo è under con grandi doti atletiche e discreta esperienza in categoria, l'altro è dal 2016 in forza al Gavorrano. In mediana Lo Sicco, 8 reti in stagione, play con buoni piedi. Ai suoi fianchi Arduini (’03) in vantaggio su Iacullo (’03) e Origlio. Il primo è under di gamba, ritmo e tempi d’inserimento (le 4 reti realizzate lo dimostrano), mentre Origlio, cresciuto nel Torino e arrivato in inverno, è mediano coriaceo. In attacco come riferimento centrale lo sloveno Tiganj, centravanti potente fisicamente, 5 reti in stagione dal suo arrivo nel mercato di riparazione. Tridente completato da Giustarini e Liurni: il primo è attaccante tascabile, abile nel breve; il secondo, classe ’94, è esterno offensivo di qualità a cui piace saltare l’uomo e fare gol. Attenzione a Fodè Sylla (’00), giocatore abile in campo aperto, grosso agonista, autore di 2 reti.

 

 


CONDIZIONE BUONA - Al Comunale arriverà una squadra in buona forma, reduce da quattro vittorie consecutive (una in coppa e tre in campionato), l’ultima il roboante 7-1 di domenica scorsa contro il Trestina. Analizzando i freddi numeri della stagione, la difesa è apparso reparto solido (30 le reti al passivo, meglio ha fatto solo il Poggibonsi con 28), che concede poco agli avversari, forte sulle palle alte, che però può andare in difficoltà se presa tra le linee e in velocità. I terzini sono molto bravi ad accompagnare la manovra, cercando spesso la sovrapposizione e il fondo per andare al cross, ma soffrono se vengono costretti sulla difensiva. In mediana il fosforo è portato da Lo Sicco, la fisicità da Origlio e Berardi.

 

PRECEDENTI - Il Follonica Gavorrano è squadra senza un vero bomber: il capocannoniere è stato Giustarini con 10 reti, ma 3 segnate all’ultima gara. I maremmani però hanno mandato a segno diversi giocatori,  ben 19. Inoltre è formazione molto temibile sui calci piazzati. Nota a margine, nei precedenti contro i grossetani, l’Arezzo non ha ancora mai vinto: due pareggi in Lega Pro, entrambi per 0-0 nella stagione 2017-18, e in questa stagione la sconfitta dell’andata per 4-1 oltre al pareggio del Comunale dello scorso 6 marzo, 1-1, griffato Tiganj e Doratiotto.

 

scritto da: Mauro Guerri, 20/05/2022





comments powered by Disqus