Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - Playoff e Playout

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN LEGA PRO
San Donato
PLAY OFF
Poggibonsi42Gavorrano
PLAY OUT
Rieti20Foligno
IN ECCELLENZA
Pro Livorno, Cannara, Unipomezia, Foligno
MONDO AMARANTO
foto amaranto di gruppo a Bruxelles - Belgio
NEWS

''A caccia di miracoli''. Vent'anni fa la clamorosa vittoria di Carrara. E fu festa salvezza

Playout di C1. Gli amaranto, battuti in casa per 2-1, firmarono una insperata impresa allo stadio dei Marmi grazie ai gol di Amore, Aglietti e Testini, festeggiata insieme a un manipolo di tifosi nel settore ospiti. Era il 26 maggio 2002



Il 26 maggio 2002 a Carrara andò in scena una delle partite più assurde, inattese, sorprendenti della storia dell'Arezzo. E, udite udite, il risultato non fu la solita mazzata ma regalò una gioia ai tifosi.

Era la partita di ritorno dei playout per non retrocedere in C2. All'andata gli amaranto avevano perso in casa 2-1: illusorio vantaggio di Clementini, vanificato dal pari di Fiorentini e dal raddoppio apuano di Sinato al 94esimo.

L'ennesima beffa di una stagione deludente, chiusa al penultimo posto. Per la gara decisiva allo stadio dei Marmi non c'erano grandi speranze, tant'è che al seguito della squadra partì soltanto un manipolo di tifosi con uno striscione eloquente: ''a caccia di miracoli''.

E invece l'Arezzo segnò all'ultimo minuto del primo tempo con Amore. Alla prima azione della ripresa raddoppiò con Aglietti e Testini (con la gentile collaborazione del portiere Zahalka) infilò dentro addirittura il tris di una incredibile e insperata salvezza.

Su quella partita, negli anni, si è detto e sentito un po' di tutto: dalla papera sospetta di Zahalka a una fantomatica valigetta con cui il presidente Piero Mancini si sarebbe presentato a Carrara.

A distanza di vent'anni, resta comunque il ricordo di una vittoria infilata dentro stagioni molto intense. L'anno prima l'Arezzo di Cabrini aveva perso i playoff contro il Livorno; nel 2003 la squadra, ultima in classifica, retrocesse in C2 per essere poi ripescata e, con Somma in panchina, andare a conquistare la promozione in B.

 

La formazione di quel giorno.

Giannitti, Pasqual, Sordo, Passiglia, Firicano, Livon, Clementini, Agostini, Benfari (64' Bricca), Amore (63' Testini), Aglietti (75' Venturi). Allenatore: Pellicanò 

 

scritto da: Andrea Avato, 26/05/2022





comments powered by Disqus