Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 36a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Ravenna03Perugia
Gubbio00Mantova
Legnago11Arezzo
Matelica00Fano
V. Verona01Samb
Feralpi Salò61Carpi
Modena30Padova
Cesena02Imolese
Vis Pesaro11Fermana
Triestina32Sud Tirol
MONDO AMARANTO
Paolo a Pointe du Raz in Bretagna - Francia
NEWS

Sfuma Berardi, resta in piedi l'ipotesi Scandurra

Il regista pare intenzionato ad accettare l'offerta del Palestrina. Atteso per l'inizio della prossima settimana Gabriele Scandurra che verrà visionato dallo staff tecnico. Il bomber ha volgia di rilanciarsi dopo l'infortunio alla schiena che ne ha condizionato il rendimento per buona parte della scorsa stagione.



Gabriele ScandurraL’arrivo in amaranto di Simone Berardi è ufficialmente sfumato. Il centrocampista classe 1979 ha declinato l’invito di Walter Martucci. Per lui si dovrebbe a breve la firma con l’Unione Sportiva Palestrina, formazione che milita attualmente nel campionato di Serie D. Dopo una lunga carriera in Lega Pro Berardi ha deciso sì di scendere nella Lega nazionale Dilettanti tuttavia restando vicino a Roma, la sua città. Sfumato quindi l’obiettivo di portare ad Arezzo l’ex capitano del Latina, adesso il direttore generale proverà a sondare nuovamente il mercato alla ricerca di un altro regista. “Credo ci manchi un uomo a centrocampo in grado di impostare il gioco” aveva infatti detto Martucci al termine dell’amichevole con la Sinalunghese. Resta in un cassetto, ma solo per il momento, l’ipotesi dell’arrivo di un giocatore con le caratteristiche di Daniele Speranza per poter spostare più avanti il raggio d’azione di Andrea Bagnato, uno degli elementi che ha fatto vedere le cose migliori in queste ultime uscite.
Fumata grigia per Gabriele Scandurra. L’Arezzo ha bisogno di una punta, magari di un corazziere con il fiuto del gol. Scandurra (33anni) ha un fisico possente ma al tempo stesso ha dimostrato di saper trovare molto bene la porta, soprattutto in Serie D e in Seconda Divisione, con le maglie di Sambenedettese e Lucchese. Da calciatore professionista in campionato, dal 1998 al 2011, ha collezionato qualcosa come 252 presenze e 77 reti. Tra l’altro il blasone della squadra e l’obiettivo stagionale potrebbero valere più dell’accordo economico. Non è un mistero infatti che Scandurra abbia dovuto alzare bandiera bianca a metà dello scorso campionato per problemi alla schiena, collezionando di fatto in maglia arancione solo 16 presenze e 5 reti.
Dopo sei mesi passati sotto le mani di fisioterapisti è naturale che il bomber romano abbia voglia di rimettersi in gioco. L’Arezzo è interessato, ma prima vorrà certamente valutare le condizioni del suo potenziale nuovo bomber.


scritto da: Matteo Marzotti, 22/08/2012





COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Sava, il 22/08/2012 alle 15:01

Foto Commenti

“Credo ci manchi un uomo a centrocampo in grado di impostare il gioco” aveva infatti detto Martucci

Ed è difficile trovarlo se si cerca fra calciatori non più giovanissimi che, dopo essersi resi conto di non poter più ambire a categorie superiori a quelle in cui hanno sempre militato, hanno deciso di scendere per monetizzare al massimo gli ultimi anni di carriera... anche perchè, diversamente, la scelta di un Berardi, di andare al Palestrina invece che all'Arezzo (che a Roma è ottimamente collegata e non è poi neppure cosi lontana) si potrebbe spiegare solo con un imponente abuso di psicofarmaci da parte di Berardi.

Commento 2 - Inviato da: Libanese , il 22/08/2012 alle 15:43

Foto Commenti

come scritto ieri.., ma non 'è  nessun  giocatore Aretino  che  milita in lega  pro'.., che  vada  bene  x noi ( anche se  forse  ora è un po'  tardi  , e ci  tocca  pescare  nel lago dei  calciatori   disoccupati ) , almeno  loro  l attaccamento alla maglia  lo  sentono eccome...,

Commento 3 - Inviato da: chiana, il 22/08/2012 alle 17:03

Foto Commenti

Bisogna vedere se i famosi giocatori aretini vogliono giocare ad Arezzo e se accettano le condizioni ed i rimborsi...

Commento 4 - Inviato da: Libanese , il 22/08/2012 alle 17:56

Foto Commenti

Chiana  se  dici  cosi  vuol  dire che  conosci di certo  qualche citto di Arezzo e che gioca   nei campionati di lega prro  , cmq mi sembra che anche i non aretini  non accettino  le condizioni ed i rimborsi,  e  preferiscono  altre realtà  meno importanti e blasonate di Arezzo.

Almeno  con dei  giocatorii nostrani la società  risparmierebbe  sull'affitto  di  qualche appartamento :), e  al 100 %  onorerebbero  la maglia alla faccia  di quel giocatore che anno  è voluto tornare a casa per motivi familiari e poi  è  andato ad Ancona  dove  pagavano  di piu'  .

Se  non si  prova  non si ottiene nulla.

Commento 5 - Inviato da: Moderato, il 23/08/2012 alle 00:16

Foto Commenti

E vai tre pappine anche al Figline!!

Commento 6 - Inviato da: Paul, il 23/08/2012 alle 11:23

Foto Commenti

cmq mi sembra che anche i non aretini  non accettino  le condizioni ed i rimborsi,  e  preferiscono  altre realtà  meno importanti e blasonate di Arezzo.

 Oggi come mai contano i soldi, del blasone della piazza i giocatori ne possono tener conto solo a parità d'offerta...