Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - Playoff e Playout

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN LEGA PRO
San Donato
PLAY OFF
Poggibonsi42Gavorrano
PLAY OUT
Rieti20Foligno
IN ECCELLENZA
Pro Livorno, Cannara, Unipomezia, Foligno
MONDO AMARANTO
Paolo, Mirko e Carlo a Vienna per Spagna-Italia
NEWS

Si salva soltanto Bucchi. Testa, uno svarione fatale

Il portiere subisce gol nell'unico, vero tiro in porta del Sansepolcro, che però ha dominato tutto il primo tempo. Male la difesa a tre, naufraga Zurli a centrocampo, non incidono gli esterni, pochi spunti di nota per Martinez. Gli unici lampi sono di Bagnato, ma anche lui non incide sul match



Secci colpisce di testa in area bianconeraLe pagelle di Sansepolcro-Arezzo.
BUCCHI 6 Prende gol con l’uomo solo davanti a lui, neanche si fossero dati appuntamento al bar. Poi, a parte due o tre uscite alte, non ha più modo di testare i guanti. One shot, one kill: e per un portiere è una tortura.
SECCI 5 Fa il quarto a destra nell’inedito schieramento tattico disegnato da Balbo. Naufraga insieme ai compagni per tutto il primo tempo, facendosi infilare dalla verve di Cuccolini e senza lo straccio di una proiezione in avanti. Un po’ meglio la ripresa, quando arriva pure a colpire di testa dentro l’area avversaria. Nel complesso, poca roba.
MACELLARI 5 Rispolverato come laterale di sinistra, parte scavallando e arriva fino al cross dopo nemmeno un minuto. Fuoco di paglia, perché poi Piccinelli lo rulla senza pietà per mezz’ora, cioè fino a quando Balbo non corre ai ripari e lo rimpiazza con una punta (pt 29’ Parigi 4.5 Tira tre stecche sugli stinchi avversari e sono le uniche note del suo maxi scampolo di gara, il primo in amaranto. Sballottato dagli arcigni difensori di casa, rimbalza da una parte all’altra come una pallina da flipper. Ha 16 anni e cosa gli devi dire se non che non è colpa sua?).
TESTA 4 Perno centrale della difesa a tre, come da esperimenti del giovedì. Tempo un quarto d’ora e buca una palla innocua come una mozzarella, spalancando a Essoussi la prateria del gol. Errore pesantissimo, figlio della desuetudine al ruolo, che spacca la partita. Nella ripresa, da mediano, si riabilita un po’. Ma la frittata era bell’e servita.
PUCCI 4.5 Un anno fa di questi tempi faceva strabuzzare gli occhi per la disinvoltura con cui gestiva palla e ripartenza dell’azione. Un picchiatore non è mai stato, ma compensava con la qualità. Poi, da quel 4-0 a Piancastagnaio, si è eclissato. L’ombra del vero Pucci.
PECORARI 4.5 Se c’è una cosa che sa fare, fra le tante imparate in carriera, è guidare la linea con occhio lungo ed esperienza. Spostato in marcatura a sinistra, perde i riferimenti e vede i sorci verdi. Essoussi lo fa ballare crudelmente e lo costringe al giallo. Nel finale, degno epilogo di un pomeriggio tatticamente stravagante, va a fare il centravanti aggiunto. Senza esito.
GENTILI 4 Prima a destra, poi trequartista. Diversa collocazione, identico risultato: non la becca mai. Anche perché i suoi compagni alle spalle ansimano come cavalli bolsi (st 1’ Bezziccheri 4.5 Vivace per un quarto d’ora, con un tiro fuori e un paio di serpentine interessanti. Il tempo di confidare in una svolta e piomba nell’anonimato più totale).
ZURLI 4 Frana a valle insieme a tutti gli altri. I giovani, si sa, seguono la corrente e non era giornata per gli acuti. Tanto arcigno e tignoso nelle due domeniche precedenti, quanto timido e friabile al Buitoni. Con l’aggiunta di un’ammonizione scriteriata.
MARTINEZ 4.5 Il ruolo non gli rende giustizia. Bruni è un mazzolatore incallito. Rifornimenti non gli arrivano. E impegnare s’impegna. Ma sembra giù di corda e senza lo spunto rapace che l’ha sempre contraddistinto. Quasi si guadagna un penalty: la sua partita è tutta lì, in un contrasto ai limiti del regolamento dentro l’area biturgense. Per fortuna torna Raso. Basterà?
BAGNATO 5 Gli unici sprazzi di luce vengono da lui. Ma, per l’appunto, sono lampi nel buio e di durata minima. Quando l’Arezzo spinge con più verve, a inizio ripresa, è soprattutto merito suo, che alza il ritmo e la qualità delle giocate, costringendo Scarpelli a un paratone nella sola occasione da gol amaranto. Però fa cilecca sui calci piazzati stavolta. E da uno così ci si aspetta ben altro che un sinistro dai venti metri.
RUBECHINI 4.5 Un’altra vittima del tourbillon tattico. Esterno nel tridente, laterale nella mediana, terzino nella difesa a quattro: troppo scombussolamento anche per uno che fa della duttilità un’arma importante.

 

scritto da: Andrea Avato, 16/09/2012





Sansepolcro-Arezzo 1-0, interviste nel post gara

Sansepolcro-Arezzo 1-0
COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: max71, il 16/09/2012 alle 20:53

Foto Commenti

dalle pagelle si capisce che sono stati messi tutti fuori ruolo.e in questo caso la colpa e di chi ce li mette.

Commento 2 - Inviato da: il ferro, il 16/09/2012 alle 21:36

Foto Commenti

wow................ AVATO MA CHI TE L'HA SCRITTE STE PAGELLE?????

O T'è MORTO IL GATTO E TE GIRAVA I COGLIONI???? no,alò. è la prima volta che te vedo cos' birbo.....MANCO DOPO CREMONESE-AREZZO CON TERRA CHE......na boh,basta. sennò mi banni se scrivo che fece terra a cremona.....

Commento 3 - Inviato da: spiblo, il 16/09/2012 alle 21:38

Foto Commenti

anche dalle immagini del servizio di teletruria si vede che oggi l'Arezzo ha fatto sopratutto confusione. Fuori ruolo in parecchi, Testa terzino è un controsenso assoluto, le sostituzioni fatte hanno avuto il sapore di una assoluta mancanza di idee ( a differenza di quel che ha fatto Mezzanotti per il Sansepolcro ) ..poi senti l'intervista e Balbo tira asi ncora fuori la storia dei campi stretti. Ma gliel'hanno spiegato in che categoria si gioca ? O pensava che in serie D e paesi come Duruta, Pierantonio, Sansepolcro etc ci fossero altrettante copie di San Siro o dell'Olimpico ? Se questa squadra ( secondo il mister ) sui campi stretti non sa giocare è grassa se si arriva nei primi sei..

Commento 4 - Inviato da: contedimontecrisco, il 16/09/2012 alle 22:43

Foto Commenti

Ha ragione il ferro mai visto un Avato cosi' determinato ,forse si sara' rotto i c....i di commentare da sti campetti e per di piu' una sconfitta !!!Meno male che Domenica giochiamo contro una neo promossa cosi' da riscattarci subito!!!!!!!!!!!!!!CryL'intervista di Balbo si commenta da sola.

Commento 5 - Inviato da: Andrea Avato, il 17/09/2012 alle 09:07

Foto Commenti

FERRO (2)

Il primo tempo di ieri mi ha lasciato basito come da tempo non succedeva.

MINO (4)

E' vero che i tifosi parlano col cuore in mano, ma ci vorrebbe anche un po' d'equilibrio nei commenti.

CONTE (5)

Occhio però a questo Casacastalda. In attacco ha gente forte e, a quanto mi risulta, pagata pure molto bene. 

Commento 6 - Inviato da: PERSEMPREFORZAAREZZO, il 17/09/2012 alle 09:15

Foto Commenti

Non sono d'accordo con i vosti. Credo che Andrea abbia esagerato molto, se pareggiavamo erano tutti sufficieni abbiamo perso tutti 4. Credo proprio che non funzioni così. Parigi 4,5 ? il ragazzo di 16 anni è entrato in una bolgia paurosa ed ha fatto la sua partita cercando di mettere il fisico, certo non è raso ma da quì a dare 4,5 ad un ragazzo di 16 anni che fà  l'esordio in prima squadra facendo il suo mi sembra molto ingiusto. 

Commento 7 - Inviato da: Andrea Avato, il 17/09/2012 alle 09:34

Foto Commenti

PERSEMPREFORZAAREZZO (7)

Se pareggiavamo i voti sarebbero stati più o meno gli stessi. Ma non si può dire, perché per pareggiare qualcuno avrebbe dovuto giocare un po' meglio e quindi la valutazione sarebbe andata dietro la prestazione. Su Parigi voglio precisare una cosa, anche perché ieri ho riflettuto più di un po' sul voto da dargli. Siccome parliamo solo di calcio e siccome il campionato di serie D rende gli under dei giocatori fondamentali, al pari e forse più degli altri, credo sia giusto trattare anche i più giovani come i senior. E' chiaro che poi ogni situazione va contestualizzata, ma considero assurdo dare i voti d'incoraggiamento. Parigi ha giocato un'ora e non ha combinato granché. Per mille motivi, fra i quali ci sono tantissime attenuanti, ma "fare il suo" secondo me non rende l'idea. 

Commento 8 - Inviato da: Toni, il 17/09/2012 alle 10:16

Foto Commenti

Intanto io inizierei a farli giocare sempre con la maglia gialla sti mosci! 

Quando e se saremo primi allora potranno rimettere quella amaranto.

Commento 9 - Inviato da: DaM, il 17/09/2012 alle 10:55

Foto Commenti

PERSEMPREFORZAAREZZO lo sai come dicono i vecchi da queste parti?
Dicono "ma te de chi se'?"

Commento 10 - Inviato da: PERSEMPREFORZAAREZZO, il 17/09/2012 alle 11:18

Foto Commenti

Dam, io sono uno dei tanti che ha le sue opinioni e le sue idee che possono essere giuste o sbagliate, sono sicuramente tifoso dell'Arezzo e voglio solo il bene dell'Arezzo. Non voglio e non mi interessa litigare con nessuno. Io credo solo che dovremmo essere più obbiettivi e pacati nei commenti. Purtroppo perdere non fà piacere e anzi fa male. Il campionato è molto lungo e credo e spero ci rifaremo presto. La squadra ha tutte le carte in regola per potersi inmporre in questo mediocre campionato. Per cui io dico pazienza pazienza e ancora pazienza tuto quà Dam.

Commento 11 - Inviato da: Libanese , il 17/09/2012 alle 11:24

Foto Commenti

da Moderato  a Persempreforzaarezzo  ???

SealedTongue out  ci  vuole pazienza pazienza e ancora pazienza



Commento 12 - Inviato da: PERSEMPREFORZAAREZZO, il 17/09/2012 alle 11:52

Foto Commenti

ma che vuol dire? da Libanese a Senegalese ????SealedTongue out

Commento 13 - Inviato da: Libanese , il 17/09/2012 alle 14:06

Foto Commenti

vuol  dire  :

Astimasti el Cultillino??

to  poppa... biscarino  Sealed

Commento 14 - Inviato da: il ferro, il 17/09/2012 alle 18:57

Foto Commenti

corriere di arezzo: RUBECHINI 7

PUCCI 6,5 e poi tutti bravi e belli

IL CIOFINI AVRà ANCHE IL COGNOME CHE FINISCE PER "I", MA 'NSOMMA....

Commento 15 - Inviato da: spiblo, il 17/09/2012 alle 23:15

Foto Commenti

Manca la pagella di Balbo....capisco Andrea, lui con questa gente ci devve lavorare..ma noi no e allora facciamo un giro per vedere che voto dare al mister dopo sansepolcro. io la metto così: Squadra schierata senza logica. In difesa sono fuori ruolo due su tre. In attacco Martinez che da solo ha già  dimostrato di soffrire vede il compagno più vicino a dieci metri e solo perchè il campo è stretto...Dopo il gol bianconero cambia più volte le carte in tavola ma nn la confusione in campo: voto 4

 

Commento 16 - Inviato da: Andrea Avato, il 18/09/2012 alle 09:08

Foto Commenti

SPIBLO (17)

I voti agli allenatori non li ho mai dati per scelta, per me è una cosa inutile. A volte mancano proprio i presupposti per giudicare e mi riferisco a come si svolgono le partite. Magari una squadra fa un'ottima prestazione, tattica e agonistica, per 90 minuti, poi perde e all'allenatore quanto dai? Mi sembrano sempre pagelle fittizie. Riguardo l'altro ieri, se proprio vogliamo entrare nello specifico, a Balbo avrei dato l'insufficienza piena. Ma non è che gli do 5 o 4 e lui non mi fa più lavorare. Su questo c'è sempre un equivoco di fondo che non capisco da dove possa nascere.

Commento 17 - Inviato da: spiblo, il 18/09/2012 alle 09:39

Foto Commenti

concordo solo in parte. Vero che in campo vanno i giocatori e che a volte il risultato prescinde dall'impostazione tattica. Per esempio il catania a Firenze ha fatto la sua partita ma ha perso..e lì all'allenatore che gli dici che Montella ha Jovetic e lui no? Quando invece si manda in campo una formazione illogica ( per non parlare di cose aretine faccio riferimento al celebre Amburgo-Juventus1-0 con una squadra bianconera schierata in mmaniera cervellotica da Trapattoni - titolo guerin Sportivo "pataTrap" non a caso - ) l'allenatore le colpe le ha eccome. Certo lui conosce i giocatori ed è il primo che li valuta ma le conversioni di ruolo che hanno successo sono rare ( Angelillo con Doveri, in parte Somma con Serafini e se vogliamo per una gara Riccomini con Muraro, ma si parla di gente di altro livello rispetto alla serie D  ) e quando finisci con il centrale difensivo a fare il centravanti mi sa che le idee sono finite....Quanto al rapporto tra cronisti e addetti ai lavori, in ambienti piccoli come il nostro si fa alla svelta ad avere l'ostracismo ( episodi come Gianni- Mancini, più recente, o un antichissimo Angelillo-Severino Baldi...) e in più il mister è argentino e  i gauchos sono persone squisite ma un filino ombrose....     

Commento 18 - Inviato da: Andrea Avato, il 18/09/2012 alle 10:01

Foto Commenti

SPIBLO (19)

Però allora bisognerebbe dare il voto solo per certe partite e per altre no. Questo è un vecchio tema di discussione, sul quale ci sono due diverse correnti di pensiero anche all'interno delle redazioni più "nobili", diciamo così. I maggiori quotidiani sportivi danno il voto anche all'allenatore ed è un voto con cui si cerca di soppesare le scelte iniziali, quelle a gara in corso e la prestazione della squadra. Ci può stare, per carità, anche se a volte si fa fatica a discernere bene le cose. Quando lavoravo con Cosmi, il lunedì di solito era il giorno delle risate nel leggere le pagelle alla panchina. Perché certe mosse tattiche non erano state nemmeno notate, mentre alcune giocate dei singoli venivano spacciate come intuizioni del mister. Sul rapporto con gli addetti ai lavori, ho avuto pure io problemi con qualcuno in passato (il mitico Fabbriciani ai tempi di Graziani, Fioretti, Pieroni, Mancini, qualche giocatore qua e là). Ma insomma, se uno si fa condizionare da questo sbaglierebbe di grosso.

P.S. poi un giorno faremo un articolo sui cambi ruolo. Mi piace come argomento!!! Wink

Commento 19 - Inviato da: spiblo, il 18/09/2012 alle 12:21

Foto Commenti

Su quest'ultima parte sottoscrivo in pieno ( di servitori più o meno occulti ce ne sono già troppi anche a livelli nazionali  a screditare il mestiere.. )  e ti do atto che le pagelle rispecchiano sia la prestazione che la delusione per come la squadra è stata in campo domenica. Ed a proposito di articoli anche qualcosa sui retroscena del lunedì cui accennavi sarebbe interessante da leggere