Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 28a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Pro Piacenza0-3tavNovara
Gozzanosab16.30Alessandria
Arezzodom14.30Olbia
Arzachenadom14.30Cuneo
Carraresedom14.30Pontedera
Juventus U23dom14.30Lucchese
Pro Patriadom14.30Albissola
Pro Vercellidom14.30Pisa
Virtus Entelladom14.30Piacenza
Pistoieselun20.45Siena
MONDO AMARANTO
Davide, Nicola e Niccolò all'Emirates Stadium di Londra
NEWS

Rosa extralarge, l'Arezzo deve cedere. Obiettivo attaccante: sì ma solo a certe condizioni

Dal Canto sta allenando un organico con 34 elementi e la necessità è quella di sforbiciare: in uscita anche Varutti, Keqi e Melgrati, mentre Salifu (soltanto quattro spezzoni finora) è tornato in gruppo e viaggia verso la conferma. Prosegue la ricerca di una punta con caratteristiche precise: deve spostare gli equilibri tecnici, non pretendere il posto fisso e avere un ingaggio in linea con il budget



Un attaccante sì ma soltanto se sposta gli equilibri. Se non pretende il posto fisso. Se non chiede la luna dal punto di vista economico. Se viene con la testa giusta. L'Arezzo ha dei paletti da rispettare riguardo l'innesto più chiacchierato e più atteso di questa campagna trasferimenti. 

Gli obiettivi, come noto, erano due: un centrocampista e una punta. Il primo è stato centrato con un autentico blitz, grazie anche alla smobilitazione della Pro Piacenza. E così Lorenzo Remedi (91) si è aggregato al gruppo a velocità super, ha ottenuto lo svincolo dal collegio arbitrale ed è stato messo sotto contratto fino al 30 giugno con opzione per la stagione a venire.

Per l'attaccante invece il percorso è più complesso. Di punte che ballano, in questa sessione invernale, ce ne sono a bizzeffe e lo abbiamo visto qualche giorno fa. O si crea subito la corrispondenza tra domanda e offerta oppure il buon senso impone di attendere, perché è negli ultimi giorni che diventa più semplice trovare un punto d'incontro.

I nomi di Bianchimano (96) del Perugia e Gori (99) del Foggia restano più che attendibili, anche se l'Arezzo si è ritrovato cammin facendo con un terzo obiettivo da raggiungere e cioè lo sfoltimento della rosa.

Con l'arrivo di Remedi, i giocatori per i quattro ruoli di centrocampo (play, mezzeali e trequarti) sono diventati quattordici: Basit, Belloni, Benucci, Bruschi, Buglio, Foglia, Keqi, Remedi, Salifu, Sbarzella, Serrotti, Stefanec, Tassi e Zappella.

Prima di infoltire ulteriormente l'organico (34 elementi), l'ha detto anche Dal Canto, sarebbe bene sforbiciare da qualche parte, sia per razionalizzare la gestione degli allenamenti sia per avere meno ingaggi da pagare.

Non a caso la lista dei cedibili è bella corposa: Belvisi, Danese, Mosti, Cenetti, Stefanec, Choe, cui potrebbero aggiungersi Varutti, Keqi e una punta se veramente dovesse andare a segno l'ultimo colpo. Non è da escludere che anche il portiere Melgrati, in caso di buona sistemazione, possa partire, lasciando il posto a un under. 

Va invece verso la conferma Salifu (92): il mediano finora ha messo insieme soltanto quattro spezzoni, fermato da un vecchio problema al ginocchio e poi dalle cure necessarie per tenere sotto controllo una forma di diabete.  La dirigenza, però, continua ad avere fiducia in lui e nelle sue possibilità di recupero.

 

scritto da: Andrea Avato, 17/01/2019





Calciomercato, Dal Canto aspetta un attaccante

comments powered by Disqus