Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 10a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Olbiamer15Albinoleffe
Carraresemer18.30Como
Giana Erminiomer18.30Pergolettese
Leccomer18.30Juventus U23
Pontederamer18.30Pro Patria
Renatemer18.30Novara
Alessandriamer20.45Pistoiese
Monzamer20.45Gozzano
Pro Vercellimer20.45Arezzo
Sienamer20.45Pianese
MONDO AMARANTO
Egidio e Angiolo a San Siro
NEWS

La linea dura di Macalli: "Inutile insistere, in Lega Pro non ci saranno ripescaggi"

Il presidente della terza serie nazionale ha ribadito con fermezza gli intendimenti stabiliti dalla Federazione: "Integrazioni d'organico in C1 e C2 sono possibili soltanto nel caso in cui si iscriveranno meno di 60 società. Altrimenti, avanti con chi c'è". Ma Tavecchio, presidente della Lega Dilettanti, la pensa in altra maniera e il Cosenza, vincitore dei play-off, spinge per il salto di categoria come accaduto a Nocerina, Matera e Rimini. L'Arezzo aspetta e domani a Roma si riunisce il Consiglio Federale per discutere proprio di questo tema



Mario Macalli, presidente della Lega ProUna calda e una fredda. L'altalena di speranze e docce gelate, in chiave ripescaggio, andrà avanti ancora per un mese buono, fino a quando gli organici di Lega Pro non saranno ufficiali, al netto degli scandali, dei fallimenti e dei bilanci saltati per aria. Ad oggi, comunque, fa fede l'ultima decisione del Consiglio Federale e cioè: fino a 60 squadre iscritte a C1 e C2 (quindi con 17 società cancellate rispetto alle 77 di quest'anno), nessuna integrazione d'organico. Sotto il tetto di 60, allora via ai ripescaggi con contemporanea riforma dei campionati o con la solita separazione fra prima e seconda divisione. Ieri il presidente della Lega Pro, Mario Macalli, ha parlato pubblicamente di vari temi scottanti, dall'ipotesi che club di A e B facciano giocare le Primavera in Lega Pro fino all'ambizioni di tanti club blasonati di essere ammessi per vie burocratiche alla terza serie nazionale. "Siccome leggo che tutte le squadre dicono di essere pronte al ripescaggio, dal Cosenza all’Ancona, dico loro: state calmi e pensate a preparare il vostro campionato - ha detto Macalli. Quando poi lo vincono quel campionato, vengono da noi, ma per ora stanno bene lì. Se quindi ci sono 66 squadre in Lega Pro, si gioca con 66 squadre. Se ce ne sono 61 si gioca con 61". In pratica, nessuna apertura rispetto a quanto già si sapeva. Va però aggiounto che Carlo Tavecchio, presidente della Lega Dilettanti, la pensa in altro modo. E al Cosenza, vincitore dei play-off, vorrebbe schiudere le porte del professionismo da subito, come accaduto negli ultimi tre anni a Nocerina, Matera e Rimini. Per le altre, si vedrà. L'Arezzo, come noto, è sesto nella graduatoria di merito uscita dai play-off, alle spalle di Cosenza, San Donà, Legnago, Sant'Antonio Abate e Sambenedettese. Questo dando per scontato che i criteri di eventuali ripescaggi tengano conto soltanto del cammino sportivo dell'ultima stagione. In realtà i parametri potrebbero pure essere diversi: rendimento nei campionati più recenti, presenze medie di spettatori e bacino d'utenza. A sciogliere i primi nodi ci penserà il Consiglio Federale di domani a Roma: sul tavolo c'è proprio questo argomento, il vero tormentone dell'inizio estate.

 

Leggi anche:

Macalli gela l'Arezzo: "Nessun ripescaggio in Lega Pro". A meno che...

 

scritto da: Andrea Avato, 21/06/2012





COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Giulio Cirinei, il 21/06/2012 alle 11:40

Foto Commenti

le mummie devono smettere di spingere i bottoni

Commento 2 - Inviato da: BOTOLOFIERO, il 21/06/2012 alle 11:58

Foto Commenti

Se è vero solo ma metà di quello che si dice in giro ti toccherà pregarci di iscriverci ...........ma vaia vaia vaia vaia vaia vaia .............MACALLI UN FERRO CHINA BLISERI ......BISCHERO !!!!!!! 

Commento 3 - Inviato da: baicol, il 21/06/2012 alle 12:13

Foto Commenti

E ancora hai il coraggio di parlare!!! Il calcio è alla frutta!! Basta guardare gli ultimi europei, siamo la nazionale con il minor numero di tifosi al seguito, non è colpa della crisi perchè greci, spagnoli e portoghesi ci sono. Abbiamo giovani interessanti che non riescono a trovare spazio per giocare partite internazionali con i nostri club. La colpa è vostra che mandate avanti questo baraccone pensando solo ai soldi facili e immediati delle tv, aprite le vostre menti e provate a fare qualcosa di nuovo e diverso. Da dove cominciare? Da voi! Fuori dalle palle!! 

Commento 4 - Inviato da: manu, il 21/06/2012 alle 12:13

Foto Commenti

Ve lo ricordate? Guardate un pò

http://www.gazzetta.it/Calcio/21-06-2012/dieci-chili-cocaina-casa-arrestato-ex-calciatore-911597186485.shtml

Commento 5 - Inviato da: lallo, il 21/06/2012 alle 12:16

Foto Commenti

Solita domanda: ma quando a settembre cominceranno a penalizzare qualche squadra, ci sarà qualcuno in Lega Pro che ne risponderà? o sarà sempre il solitto palleggio stucchevole di responsabilità  con il finale scontato che tutti rimangono al loro posto? vedremo quanta fermezza userà allora l'ineffabile sig. Macalli.......

Commento 6 - Inviato da: Bendetto, il 21/06/2012 alle 12:32

Foto Commenti

bene così, faremo un altro anno di serie D e alla fine della prossima stagione ci ripescano direttamente in serie B. Con questi burocrati, i loro regolamenti e le loro scappatoie (continuare a far iscrivere società senza garanzie per poi penalizzarle in corsa) il calcio, già agonizzante, muore. solo loro non se ne sono accorti !

Commento 7 - Inviato da: Andrea Avato, il 21/06/2012 alle 12:46

Foto Commenti

MANU (5)

Avevo letto. Ci ho fatto una news

Commento 8 - Inviato da: Marco Bianchi, il 21/06/2012 alle 13:16

Foto Commenti

Yell

Commento 9 - Inviato da: frick, il 21/06/2012 alle 13:20

Foto Commenti

Andrea, mi puoi chiarire una cosa?

Ammesso che siamo 6ti  in graduatoria dei ripescaggi dalla D alla Lega Pro (che schifo! Meglio serie C!!!), non è che come gli ultimi anni c'è poi l'alternanza tra eventuali ripescaggi da questa "lista" e da quella delle retocesse dalla Lega Pro?

In tal caso Cry si può essere anche 12mi!!

Come funziona? (ammesso che qualcuno al 21 giugno lo possa sapere)

Commento 10 - Inviato da: Paul, il 21/06/2012 alle 13:34

Foto Commenti

Ma perchè Macalli e co. non vanno tutti a fanculo!

Commento 11 - Inviato da: free2004, il 21/06/2012 alle 13:54

Foto Commenti

Andrea cambia la foto del T-Rex! Grazie

Commento 12 - Inviato da: Andrea Avato, il 21/06/2012 alle 13:56

Foto Commenti

FRICK (13)

Domanda giusta ma alla quale ad oggi non c'è risposta. Il CF di domani dovrà stabilire proprio questo: in caso di posti vacanti in Lega Pro, con quale ordine si procederà ai ripescaggi? Verranno privilegiate le squadre di serie D che ne hanno diritto? Oppure la precedenza l'avranno le retrocesse dalla C2? Oppure ancora si farà una e una? E poi: il bacino d'utenza, le medie spettatori avranno un loro peso e quindi ridefiniranno tutte le graduatorie, come sembra probabile? Ancora di chiaro c'è poco. Surprised

Commento 13 - Inviato da: free2004, il 21/06/2012 alle 14:08

Foto Commenti

...chiediamo al Sig. Palazzi!

Commento 14 - Inviato da: Libanese , il 21/06/2012 alle 14:09

Foto Commenti

Macalli  il   curatore fallimentare della lega pro

Commento 15 - Inviato da: Briaschi, il 21/06/2012 alle 14:14

Foto Commenti

Intanto dopo Piacenza e Triestina oggi è stato dichiarato fallito anche il Pergocrema.

L'Ancona vuole il ripescaggio?? Ma non è dietro di noi in graduatoria?

Commento 16 - Inviato da: Andrea Avato, il 21/06/2012 alle 14:19

Foto Commenti

BRIASCHI (19)

E' dietro di noi sì. Almeno per ora. Se poi conteranno pure il blasone, lo stadio eccetera eccetera, allora magari cambieranno le cose.

Commento 17 - Inviato da: free2004, il 21/06/2012 alle 15:29

Foto Commenti

Meglio Magalli!

Commento 18 - Inviato da: Sava, il 21/06/2012 alle 17:35

Foto Commenti

Commento 20 - Inviato da: Andrea Avato:

BRIASCHI (19)

E' dietro di noi sì. Almeno per ora. Se poi conteranno pure il blasone, lo stadio eccetera eccetera, allora magari cambieranno le cose.

Se non ricordo male saremmo noi i primi che sperano che oltre al piazzamento venga considerato anche il blasone, lo stadio, eccetera eccetera (e fra gli eccetera immagino ci sia anche l'attuale stato economico della società nonche la sua programmazione futura)...

Commento 19 - Inviato da: RICK57, il 21/06/2012 alle 20:50

Foto Commenti

Macalli parla bene e razzola male. Si preoccupi dei conti in regola sdelle sue societa'. Perche' se a campionato in corso inizieranno di nuovo le penalizzazioni, vorra' dire che i controlli estivi saranno stati fatti con i piedi, come in tutti questi anni di permissivismo. Poi, con i tempi che corrono e' utile che le graduatorie tengano conto dei progetti futuri delle societa'. In questo caso non avrei dubbi nel pronosticare l'Arezzo in lega pro.... Se invece si fara' largo il potere politico o i favoritismi, saremo tagliati inesorabilmente fuori, perche' se possono farci del male...state sicuri.... ce lo faranno......

Commento 20 - Inviato da: baicol, il 22/06/2012 alle 00:32

Foto Commenti

Amimodo, più che non essere orgogliosi della nazionale gli italiani si stanno semplicemente stancando di questo calcio. Anche nell'82 dopo il girone eliminatorio erano tutti a criticare e bubare su questo e quel giocatore che era vagabondo venduto e non segnava mai, poi successe quel che successe e tutti ad osannare.

Commento 21 - Inviato da: lallo, il 22/06/2012 alle 10:29

Foto Commenti

"linea dura" dice Macalli. per carità tutto giusto, ma il Presidente della Lega Pro mi vuole spiegare perchè ieri è apparso sulla Gazzetta dello Sport un suo intervento sulla querelle del Salerno, intervento che perora la causa della squadra campana anzi affermando che il Salerno deve giocare in lega Pro??

mi spiego meglio: esiste un articolo , il 16 bis, delle norme organizzative interne della Federcalcio ( NOIF) che vieta ai dirigenti di società professionistiche di avere più club anche se in categorie diverse. Ebbene Lotito è "padrone" dia della Lazio  che del Salerno.

quindi o Lotito vende la proprietà di una delle due o una delle due non può stare nelle serie professionistiche.

Allora le leggi ci sono per essere aggirate? la linea dura va a farsi friggere quando di mezzo c'è una grande città, con tanto pubblico e quindi con un "ritorno" considerevole?

Nooooo,  si fa ancora meglio!!!! Stamani sulla Gazzetta altro articolo  a pag. 31 il cui titolo è già emblematico " Modifica delle Noif: un presidente potrà avere più di un club"

 E bravo Macalli !!!!!! ieri hai tirato la volata e oggi porti a casa il risultato !! Alla faccia della sbandierata linea dura ed intransigente!!!! SealedYell

Commento 22 - Inviato da: baicol, il 22/06/2012 alle 10:32

Foto Commenti

Non abbiamo staccato la spina con la gestione Mancini, ormai siamo vaccinati e possiamo resistere a tutto. Quello che mi preoccupa sono le nuove generazioni, come faranno ad appassionarsi a questo calcio?

Appoggio la tua lotta al quote, è ingestibile, basta vedere gli errori di quote che ci sono in ogni discussione! Come fa a sopportarti Avato rimane un mistero!!!!

 

Commento 23 - Inviato da: Andrea Avato, il 22/06/2012 alle 15:14

Foto Commenti

Siete veramente delle fave. Il quote ho dato mandato di modificarlo, ma il tecnico informatico ha altre priorità in questo momento (non so quali...). E cmq vi invito a riguardare con attenzione il video illuminante di Dam (http://www.amarantomagazine.it/video_dett.php?id=120)

 

La cosa più urgente però è abilitare i commenti da cellulari. Questa è una cosa che cercherò di accelerare!!! Tongue out

Commento 24 - Inviato da: baicol, il 22/06/2012 alle 16:58

Foto Commenti

Io dal cellulare commento, almeno me pare. Il video del Dam l'ho visto ma siccome commento poco e quoto meno ogni volta che vorrei quotare non me ricordo come se fa e dovrei andare a rivedere quel video, così mando un vaffa al quote e tiro dritto.

Comunque sei da encomio per la pacenzia dimostrata nei confronti di amimodo, io a quest'ora non è che l'avevo bannato...de più!Smile

Commento 25 - Inviato da: andrea_amaranto, il 22/06/2012 alle 19:13

Foto Commenti

intanto oggi si è compiuto un altro scempio...il buon Mario Macalli a margine del consiglio federale ha detto che verrà effettuata una moratoria di sei mesi  per consentire a chi possiede più di un club professionistico di iscriversi al campionato mantenendone la proprietà,aggirando così di fatto una legge dello stato,permettendo nello specifico al signor Lotito di restare presidente della Salernitana anche se l'articolo 16 delle noif lo vieta.

è proprio vero che con i soldi si manda l'acqua insù!

 

Commento 26 - Inviato da: RICK57, il 22/06/2012 alle 20:25

Foto Commenti

AMIMODO FOREVER!!!! andrea, se per far funzionare il quote si e' sentito il bisogno di pubblicare una guida.... Il segno e' balordo!!!! Poi,in effetti con l'ipad viene tutto appiccicato, niente emiticons..... Sembrano post della vecchia Unione Sovietica.....

Commento 27 - Inviato da: alti60, il 23/06/2012 alle 09:35

Foto Commenti

Propongo di ingaggiare AMIMODO come tecnico informatico finalmente riusciremo ad avere un quote decente e un tasto modifica altro che tecnici che hanno altre priorità alòòòò Andrea pensace Laughing